Bonus nonni fino a 1200 euro non è per tutti, ecco gli esclusi

Bonus nonni fino a 1.200 euro con domanda entro il 31 agosto 2020, non tutti possono fare domanda, alcune categorie di lavoratori sono escluse, ecco quali.

Il bonus baby sitter si trasforma in bonus nonni quando sono i nonni che si occupano dei nipoti a patto che non siano coabitanti. La novità è entrata in vigore nel decreto Rilancio che ha aumentato l’importo fino a 1.200 euro e ha allargato l’utilizzo estendendolo ai centri estivi e alla possibilità di pagare i nonni per la loro prestazione. Lunedì 31 agosto scade il termine per presentare domanda attraverso il portale Inps. Va ricordato che il pagamento della prestazione avviene attraverso il Libretto di famiglia. Il Bonus è stato istituito dal Governo per fronteggiare lo stato di emergenza e venire incontro ai lavoratori. 

Bonus nonni: i dipendenti pubblici possono presentare domanda?

I dubbi sulla possibilità di presentare domanda sono tanti e infatti, dalle ultime stime, risulta che le domande presentate sono di gran lunga inferiore all’aspettativa. Un lettore ci pone la seguente domanda: “Buongiorno, mia moglie e’ una docente statale e io un dipendente Comunale quindi siamo entrambi dipendenti pubblici. Volevo avere la conferma che entrambi NON possiamo fare domanda per il cd “Bonus Nonni”. Il Decreto Cura Italia e il Rilancio spiegano bene per i dipendenti privati e meno chiaramente per quelli pubblici.Grazie tante.”

Per maggiori informazioni sul bonus consiglio di leggere: Bonus nonni poco usato, lunedì 31 agosto termine ultimo per la domanda

Beneficiari del bonus baby sitter

Possono beneficare del bonus baby sitter o bonus nonni le seguenti categorie di lavoratori:

dipendenti nel settore privato

lavoratori autonomi iscritti all’INPS

lavoratori iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata INPS

lavoratori autonomi iscritti alle casse previdenziali professionali.

Sono esclusi i lavoratori del pubblico impiego ad eccezzione dei settori determinanti durante l’emergenza Covid -19 e non hanno potuto sospendere l’attività lavorativa, esclusi i lavoratori in smart working.

Quindi, la risposta alla sua domanda è negativa, le confermo che sia lei che sua moglie non potete presentare domanda del bonus nonni perché non rientrate nella categoria lavorativa dei beneficiari che possono accedere al contributo


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”