Bonus PC e tablet da 500 euro, il via libero da Bruxelles

Stanziati i fondi e ricevuto l’ok da Bruxelles per il bonus PC da 500 euro da destinare alle famiglie per l’acquisto di PC, tablet o per pagare la connessione internet.

Molte sono state le famiglie che con la didattica a distanza si sono trovate in seria difficoltà a causa della mancanza di connessione internet o di un computer che permettesse ai figli di seguire le lezioni online. Proprio per questo motivo molte scuole hanno concesso in comodato d’uso agli studenti con famiglie disagiate i PC della scuola o quelli acquistati con i fondi stanziati da governo e regioni.

Ed ora, con i fondi del recovery fund dovrebbe arrivare l’atteso bonus 500 euro per l’acquisto di pc e tablet e per il finanziamento della connessione internet delle famiglie che si trovano in situazione di disagio economico.

Per approfondire invito a leggere anche l’articolo: Scuola e didattica a distanza, nuovi fondi per pc e connessione

A confermare l’attuazione del bonus è la ministra per l’Innovazione Paola Pisano che, in un’intervista con il Corriere della Sera spiega che anche Bruxelles ha riconosciuto la legittimità dell’aiuto alle famiglie con reddito Isee inferiore a 20mila euro di 500 euro per l’acquisto di un tablet, di un pc o per l’installazione della connessione internet.

In questo modo, spiega la ministra, il governo può sostenere le famiglie ad affrontare la didattica a distanza che per le scuole secondarie di secondo grado è prevista fin da settembre in alternanza alla didattica in presenza e che gli altri ordini e gradi della scuola, invece, potrebbe tornare in caso di nuovo lockdown.

Il bonus dovrebbe essere erogato subito dopo l’estate nella misura massima di 500 euro , in concomitanza, quindi, con la riapertura delle scuole.

Il tutto, si spiega, per colmare il divario che si è venuto a creare nei mesi di lockdown tre le diverse classi sociali che ha portato ad escludere moltissimi alunni dalle lezioni online.

“Questa è solo la prima fase delle misure di sostegno del Comitato banda ultra larga da me presieduto. Abbiamo deliberato un pacchetto che prevede complessivamente 1.150 milioni di euro di contributi a favore di imprese e famiglie”, aggiunge la ministra.

La lettura dell’articolo: Scuola, riapertura a settembre certa e potenziamento didattica a distanza


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.