Bonus per chi paga con bancomat e carta in arrivo nel decreto di agosto

In arrivo con il decreto di agosto un nuovo bonus che porterà sconti a chi effettua acquisti in diversi settori, pagando con carta o bancomat.

Le intenzioni del governo, nell’incentivare i pagamenti con bancomat e carte di credito, si erano capite da già diverso tempo. E anche nel decreto di agosto ci saranno novità al riguardo. La lotta all’evasione fiscale preferendo i pagamenti tracciabili, ormai, è una strada che l’esecutivo sta intraprendendo da diverso tempo.

Bonus pagamenti bancomat

Con il decreto di agosto, che dovrebbe essere approvato proprio questa settimana, arriva il bonus per chi paga con bamcomat o carta di credito.

Non solo per la lotta al’evasione ma anche per incentivare i consumi e dar loro una spinta in questo momento di crisi economica, il bonus è pensato per dare un nuovo impulso all’economia italiana premiando chi decide di effettuare acquisti pagando con bancomat o comunque con metodi di pagamento elettronico.

Già con l’inizio della pandemia l’utilizzo del bancomat nei pagamento ha conosciuto una forte espansione (vuoi per i maggiori acquisti online, vuoi anche per evitare di toccare le banconota in un periodo storico in cui i contatti sono stati fortemente limitati).

Il decreto di agosto, in ogni caso, va completare l’opera iniziata a luglio con l’abbassamento del limite dei contanti a 1999,99 e con l’inserimento a inizio anno, dell’obbligo di pagamento elettronico per poter fruire delle detrazioni fiscali.

Già se ne parlava ed era conosciuto come bonus Befana perchè, inizialmente, era stato previsto per il prossimo gennaio. SI tratta di una sorta di rimborso per le spese effettuate e pagate con mezzi di pagamento tracciabile.

Non si sa ancora come funzionerà, a quanto ammonterà il rimborso ma si prevede di applicare uno sconto, a carico dello Stato, per chi effettua pagamenti tracciabili per abbigliamento, elettrodomestici ma anche per il pagamento di bar e ristoranti.

In questo modo oltre a risollevare tutti i settori in sofferenza a causa della crisi, si potrà tracciare anche l’utilizzo dei soldi da parte degli italiani.

Non si sa ancora come verrà fisicamente attuato tale sconto se a livello di rimborso diretto, con detrazioni fiscali o con l’utilizzo di una apposita card.

Quello che è importante, per noi contribuenti, è sapere che in qualche modo lo Stato ci permetterà di risparmiare mentre effettuiamo i nostri acquisti in qualsiasi settore, a patto, ovviamente, che vengano pagati con bancomat o carta di credito.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.