Bonus pubblicità: come avere il credito d’imposta al 75%

Partono oggi le domande per presentare la richiesta per il bonus pubblicità, e avere il credito d’imposta del 75%, si presentano esclusivamente online utilizzando il modello pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Partono oggi le domande per presentare la richiesta per il bonus pubblicità, e avere il credito d’imposta del 75%, si presentano esclusivamente online utilizzando il modello pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate e su quello del Dipartimento per l’informazione e l’Editoria, partono oggi e si possono fare fino al 31 ottobre. La possono fare i lavoratori autonomi ed enti non commerciali, previsto per gli investimenti nella pubblicità.

Chi sono i destinatari e come fare domanda

I destinatari del bonus pubblicità sono le Imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie su quotidiani e periodici, anche online, su TV e radio locali, analogiche e digitali.

C’è una condizione, l’investimento deve superare almeno l’1% speso per gli stessi scopi l’anno precedente. Per fare domanda bisogna necessariamente seguire la procedura online sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dove è prevista l’autenticazione, la domanda la si può presentare direttamente o servendosi di una società del gruppo, o tramite intermediario. Sul modulo della domanda va barrata la casella della tipologia della domanda, poi basta compilare i dati anagrafici.

Fate attenzione, nel modulo ci sono campi differenziati a seconda della tipologia di contribuente, la stessa cosa si deve fare nel riguardo dedicato agli investimenti effettuati segnando le diverse voci differenziate per mezzo di informazione.

Per ogni spesa si indica l’investimento nell’anno 2019, quello che è stata la somma nel 2018, percentuale d’incremento, il credito d’imposta richiesto.

Gli incentivi

Il bonus consiste in un credito d’imposta pari al 75% del valore incrementale degli investimenti, lo stesso credito d’imposta è alternativo e non cumulabile, ed è utilizzabile esclusivamente in compensazione. Una cosa molto importante da dire; l’agevolazione viene concessa in base ad una condizione, per beneficiare del bonus pubblicità occorre verificare di non aver superato il plafond di 200 mila euro di aiuti ottenuti nell’esercizio in corso e nei due esercizi precedenti.

Spunta il Bonus Befana di 475 euro direttamente su conto corrente, notizie dell’ultima ora


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp