Bonus ristrutturazioni, facciate, verde, ecobonus: tutte le detrazioni

Tutti i bonus per chi decide di ristrutturare casa: dal bonus ristrutturazioni al bonus verde passando anche per l’ecobonus e il bonus facciate.

Anche se la novità assoluta è rappresentata dal bonus facciate che offre una detrazione del 90% per chi restaura o ristruttura la facciata, per le ristrutturazioni, anche nel 2020, sono previsti diversi bonus che danno accesso a detrazioni. Vediamo nel dettaglio quali sono e quando se ne può usufruire.

Bonus ristrutturazioni

Ovviamente c’è il bonus facciata che offre la detrazione al 90% per la ristrutturazione delle facciate dei palazzi che danno sulla strada o sul suolo pubblico (si parla solo di facciate sterne, quindi) ma anche per le ristrutturazioni, ripulitura o restauri di balconi, balaustre, cornicioni e tutte le parti esterne del palazzo. Per la lista completa dei lavoro detraibili al 90% potete leggere: Bonus facciata: quali lavori beneficiano della detrazione al 90%?

Ma come dicevamo per chi ristruttura la propria abitzione non esiste solo il bonus facciata ma è possibile fruire anche di altre detrazioni.

Una è rappresentata dal Ecobonus che offre una detrazione del 65% per gli interventi di ristrutturazione della propria casa che aumento il livello di efficienza energetica. Nell’ecobonus rientra anche il cambio degli infissi se si scelgono finestre che siano in grado di isolare l’abitazione. Rientra anche il cambio del condizionatore se ne viene scelto uno che abbia anche la pompa di calore e rientri nei requisiti richiesti. Per approfondire è possibile leggere:Ecobonus con sconto sulla fattura, ecco di cosa si tratta

Per chi è amante del verde, poi, c’è anche il bonus verde che permette di avere una detrazione al 36% delle spese sostenute per sistemare a verde le aree scoperte degli edifici. Nella detrazione rientra la risistemazione di balconi, terrazzi, giardini, ma anche eventuale impianto di irrigazione, pozzi e copertura a verde dei giardini pensili.

Abbiamo, poi, anche per il 2020 il bonus ristrutturazioni che permette una detrazione Irpef al 50% per le spese sostenute per le ristrutturazioni della propria abitazione per lavori dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2020. Collegato al bonus ristrutturazioni vi è poi il bonus mobile che permette la detrazione del 50% della spesa sostenuta per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, ma il bonus mobili è fruibile solo se gli acquisti sono destinati ad un immobile che si sta ristrutturando.

Esistono poi detrazioni anche per l’adozione di misure antisismiche e per l’abbattimento delle barriere architettoniche con installazione di ascensori, montacarichi, sostituzione dei gradini con rampe ecc..

Tutte le detrazioni sopra descritte potranno essere fruite nell’arco di 10 anni con 10 rate annuali di uguali importo.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.