Se hai un figlio puoi avere il bonus mamme disoccupate da 1730 euro: scopri come

-
16/01/2023

Se hai un figlio puoi avere il bonus mamme disoccupate da 1730 euro: scopri come

In arrivo bonus mamme disoccupate, un extra da 1730 euro a figlio. Ecco come avere questo indennizzo se si è madri e con un figlio appena arrivato nel 2023.

E’ un’agevolazione che l’INPS ha garantito anche quest’anno per tutte le mamme in difficoltà, anche se bisognerà rispettare una serie di requisiti stringenti.

Se hai un figlio puoi avere il bonus mamme disoccupate da 1730 euro

Il bonus mamme disoccupate da 1730 euro è una misura di supporto per tutte coloro che hanno problemi economici e hanno da poco avuto un figlio, o hanno da anni la responsabilità di accudire uno o più figli.

L’INPS ha disposto un fondo col quale i Comuni potranno aiutare le donne che si ritrovano sotto una determinata soglia ISEE, e che necessitano di aiuto il prima possibile per via della complicata situazione in cui si trova la richiedente.

Vediamo meglio quali sono i requisiti richiesti per queste mamme, e perché si parla di 1730 euro.

Bonus mamme disoccupate da 1730 euro: i requisiti

Il bonus mamme disoccupate è un assegno mensile o una tantum riconosciuto dai Comuni, o meglio dal comune di residenza del richiedente, per tutte le donne che hanno avuto:

  • un recente parto,
  • l’approvazione di una pratica di adozione,
  • l’approvazione di una pratica di affidamento pre-adottivo.

Oltre a ciò, la richiedente deve avere una particolare situazione economica, acclarata anche dalla propria attestazione ISEE, che dovrà essere inferiore a 17.747,58 euro.

Se si rispetta tutti questi requisiti, basterà presentare la domanda al proprio Comune di residenza, ma solo entro i 6 mesi dalla nascita (o l’affidamento / adozione) del figli. Sarà poi il Comune a girare i dati all’INPS che provvederà all’erogazione del bonus.


Leggi anche: Concorsi pubblici 2023, 40.000 assunzioni per Trenitalia: come essere assunti, quanto si guadagna, che diploma serve, quando scade

Una volta accolta la domanda, si avrà diritto al bonus mamme disoccupate, ma in due soluzioni di erogazione:

  • 354,73 euro per 5 mensilità,
  • un’unica soluzione di 1.773,65 euro.

Queste cifre vanno moltiplicate per ogni figlio nato, adottato o in affido In caso di parto gemellare o adozioni di fratrie, la cifra va moltiplicata per il numero totale di figli.

Leggi anche: Bonus genitori separati al via, 800 euro di indennizzo: come averlo

A chi spetta il bonus

Il bonus mamme disoccupate da 1730 euro è previsto per tutte le donne di cittadinanza italiana, a patto che non siano già titolari di altri sostegni per la maternità garantiti dallo Stato.

In tal caso, possono comunque far richiesta del bonus mamme disoccupate al proprio Comune di residenza, ma il bonus sarà erogato in misura ridotta.

Altro limite d’accesso è previsto per le mamme con bambini aventi un’età superiore a quella prevista. Il bonus è previsto per bambini:

  • fino a 6 mesi al momento della nascita,
  • fino a a 6 anni di età al momento dell’adozione o dell’affidamento,
  • fino a 18 anni di età in caso di adozione internazionale.

Non si potrà richiedere il bonus senza aver presentato l’attestazione ISEE, e senza avere un ISEE inferiore a 17,747,58 euro.

Leggi anche: Bonus asilo nido 2023 al via: come e quando fare domanda all’INPS

Altri bonus per le mamme disoccupate

Se non hai modo di accedere a questo bonus, ci sono altri supporti economici che puoi richiedere come mamma disoccupata. Oltre al famoso Reddito di Cittadinanza, anche se prossimo ad ulteriori modifiche nei prossimi mesi, come mamma disoccupata si può richiedere anche:

  • il bonus casalinghe,
  • Assegno Unico Universale (per chi ha figli fino a 21 anni),
  • bonus asilo nido (per chi ha figli di età inferiore a 3 anni),
  • bonus assistenza domestica (per chi ha figli diversamente abili).

Ognuno di questi prevede una serie di requisiti, stringenti o meno, come l’attestazione ISEE o alcuni documenti specifici.


Potrebbe interessarti: Bonus busta paga 2023, commercio e dipendenti: a chi spetta, quando viene pagato, chi ha diritto all’ex bonus Renzi

Leggi anche: Assegno Unico 2023: nuovi importi da quest’anno