Nasce Bookdealer, l’e-commerce comune per sostenere le piccole librerie

Bookdealer nasce con lo scopo di aiutare le piccole librerie indipendenti a vendere i propri libri e a farsi conoscere dai lettori

Bookdealer ha esordito giovedì 27 agosto come piattaforma di e-commerce comune per le piccole librerie italiane. Al momento a farne parte sono 124 librerie indipendenti in tutta Italia, ma l’obiettivo è estendere il progetto a quanti più negozi possibili. 

Cos’è Bookdealer

Bookdealer nasce dall’idea di Leonardo Taiuti, co-editor di “Black Coffee” e di Mattia Garavaglia, librario presso la libreria Golem di Torino. Si è pensato di creare un sito di vendita di libri, ispirato a Bookshop, che in America si occupa di fare la medesima cosa. L’obiettivo del progetto era consentire alle piccole librerie indipendenti di concorrere con i grandi colossi dell’e-commerce editoriale. Il primo grande concorrente è proprio Amazon.it. Attraverso Bookdealer i librai possono, infatti, vendere il proprio catalogo online, permettendo anche ai lettori di trovare le loro librerie più facilmente. 

L’idea si inserisce in un contesto storico in cui si è parlato sempre più spesso della crisi delle piccole e medie librerie, che fanno sempre più fatica a tenere aperto. Un piccolo aiuto lo avevano dato i mesi di lockdown, durante i quali molti italiani avevano riscoperto il piacere di intrattenersi con un buon libro. Gli stessi librai, non disponendo di una piattaforma attraverso cui vendere i propri libri, si erano organizzati facendo personalmente le consegne a casa dei propri clienti. 

Come acquistare 

Per acquistare un libro su Bookdealer è possibile procedere in due modi. La prima modalità è cercare il titolo a cui si è interessati all’interno del catalogo proposto e, in seguito, selezionare la libreria più comoda dove acquistare il libro. Il secondo modo funziona al contrario. Prima si seleziona la libreria e poi si vaglia il catalogo alla ricerca di qualche titolo interessante da comprare. 

In entrambi i casi il sito fornisce informazioni sulle modalità di consegna, poiché alcune librerie scelgono di consegnare personalmente il libro, altre si affidato ai corrieri. Viene, inoltre, indicato anche il tempo necessario per reperire il libro, considerando che in alcuni casi è necessario ordinare il titolo ai propri distributori. La cosa principale è che Bookdealer non chiede alle librerie nessuna percentuale sul venduto, né pretende abbonamenti annuali o costi di gestione. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp