Bridgestone e Microsoft presentano il nuovo rilevatore di danni ai pneumatici

Bridgestone ha collaborato con Microsoft per sviluppare un dispositivo di rilevamento danni ai pneumatici

Il produttore di pneumatici Bridgestone ha collaborato con il colosso del software Microsoft per sviluppare un dispositivo di rilevamento danni ai pneumatici che potrebbe ridurre significativamente il rischio di incidenti stradali. Il nuovo sistema di monitoraggio dei danni ai pneumatici (TDMS) è in grado di rilevare quando un pneumatico è stato danneggiato da un impatto con una buca, un marciapiede o detriti e avvisa immediatamente il conducente. Il sistema utilizza i dati del framework cloud Connected Vehicle Platform (MCVP) di Microsoft, nonché dai sensori già montati su un veicolo e utilizza algoritmi per rilevare irregolarità nella superficie dei pneumatici.

Bridgestone ha collaborato con Microsoft per sviluppare un dispositivo di rilevamento danni ai pneumatici

Poiché il sistema comprende quando e dove si sono verificati i danni, potrebbe essere utilizzato per informare le agenzie di manutenzione stradale di buche o altri pericoli che rappresentano un rischio per i conducenti – una funzione che, afferma Bridgestone, sarà particolarmente utile per i futuri veicoli autonomi.

Il produttore afferma che non esiste “nessun altro sistema di monitoraggio equivalente disponibile sul mercato” e che le alternative più vicine richiedono l’installazione di hardware aggiuntivo sul veicolo.  I sistemi di monitoraggio della pressione dei pneumatici sono obbligatori per tutte le nuove auto dal 2012, ma rilevano solo le variazioni di pressione, quindi in genere sarebbe più lento dare avvisi rispetto al nuovo dispositivo Bridgestone.

Bridgestone stima che il danno agli pneumatici sia un fattore nel 30% di tutti gli incidenti automobilistici legati a guasti degli pneumatici ed è particolarmente difficile da proteggere senza un’ispezione regolare e approfondita. I danni alle gomme possono anche avere un effetto a catena sulle ruote, nonché sui componenti delle sospensioni e dello sterzo, aumentando il rischio per la sicurezza.

Ti potrebbe interessare: Bridgestone ha fornito gomme speciali per la Fiat 500 elettrica


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp