BTP Italia: risultati del collocamento di ottobre 2019

Chiuso il collocamento dei BTP italia con scadenza il 28 ottobre 2027 a 6,74 miliardi di euro.

Collocamento BTP Italia: ieri si è chiusa la prima fase riservata ai piccoli risparmiatori mentre oggi si è tenuta la dase dedicata agli investitori istituzionali. L’ultimo BTP Italia, emesso nel novembre 2018, con il retail aveva sottoscritto 863milioni di euro su un totale di 2 miliardi e 164 milioni di euro piazzati.

Il nuovo titolo, il cui collocamento si è concluso oggi, ha scadenza 28 ottobre 2027 ed offre una cedola minima garantita dello 0,6% con un rendimento molto competitivo rispetto alle quotazioni del mercato secondario.

Le caratteristiche del titolo sono identiche a quelle dei collocamenti precedenti con cedole semestrali indicizzate ai prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati al netto dei tabacchi.

Collocamento BTP chiude a 6,7 miliardi

Con l’innalzamento del tasso cedolare annuo voluto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, che diventa dello 0,65% indicizzato all’inflazione italiana il collocamento del titolo si è concluso a 6,7 miliardi di euro. Anche in caso di inflazione in negativo agli investitori sarà garantita una cedola mai inferiore a quella minima reale.

Il risultato con cui si è conclusa l’emissione ha soddisfatto anche le più rosee attese: in due giorni di retail si sono raccolti quasi 3 miliardidi euro e i soli istuzionali hanno sottoscritto per 3,762 miliardi di euro portando l’emissione a chiudere a 6,74 miliardi di euro quando le attese erano per un totale di 4 miliardi.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.