Buchi contributivi, il riscatto contributi una valida soluzione

Buchi contributivi con contributi volontari o con il nuovo riscatto contributi agevolato, ecco di cosa si tratta e chi può aderire. Tutte le ultime novità.

Come coprire i buchi contributivi con i contributi volontari o con il riscatto contributivo agevolato, analizziamo tutte le ultime novità rispondendo al quesito di un nostro lettore:

Buon pomeriggio le rivolgo il seguente quesito: dal  28-05-2001 al 18-09-2002 mi trovo con un buco contributivo per grave problema familiare. E’ possibile pagare volontariamente tali contributi ?

Grazie per la risposta, saluti.

Buchi contributivi e contributi volontari

Pagare i contributi volontari per coprire i buchi contributi per pote accedere alla pensione, sia anticipata sia di vecchiaia.

Si possono coprire con i contributi volontari i seguenti periodi:

  • non svolge alcun tipo di attività lavorativa dipendente o autonoma (compresa quella parasubordinata);
  • ha chiesto brevi periodi di aspettativa non retribuita per motivi familiari o di studio;
    ha un contratto part-time orizzontale o verticale.

Chi può fare domanda del versamento dei contributi volontari?

Possono chiedere l’autorizzazione al versamento dei contributi volontari:

  • i lavoratori dipendenti e autonomi purché non iscritti all’INPS o ad altre forme di previdenza;
  • i lavoratori parasubordinati purché non iscritti alla Gestione Separata o ad altre forme di previdenza obbligatoria;
  • i liberi professionisti purché non iscritti all’apposita Cassa di previdenza o ad altre forme di previdenza obbligatoria;
  • i lavoratori dei fondi speciali di previdenza (telefonici, elettrici, personale di volo, ecc.) purché non iscritti ai rispettivi Fondi o ad altra forma di previdenza obbligatoria;
  • i titolari di assegno ordinario di invalidità o di pensione indiretta (ai superstiti o reversibilità).

Eccezioni e limiti per aderire

L’autorizzazione ai versamenti volontari per coprire buchi contributivi, può essere concessa anche se il rapporto di lavoro (subordinato o autonomo) non è cessato nel caso di:

  • sospensione dal lavoro anche per periodi brevi se sono assimilabili all’interruzione o cessazione del lavoro (come ad esempio l’aspettativa per motivi di famiglia);
  • sospensione o interruzione del rapporto di lavoro previsti da norme di legge o disposizioni contrattuali successive al 31 dicembre 1996 (congedi per formazione, congedi per gravi e documentati motivi familiari, aspettativa non retribuita per motivi privati o malattia, sciopero, interruzione del rapporto di lavoro con conservazione del posto per servizio militare, ecc.) in alternativa alla possibilità di riscatto come previsto dall’articolo 5 del decreto legislativo n. 564 del 8 settembre 1996;
  • attività svolta con contratto di lavoro part-time se effettuato a copertura o a integrazione dei periodi di attività lavorativa svolta a orario ridotto;
  • integrazione dei versamenti per attività lavorativa svolta nel settore agricolo con iscrizione per meno di 270 giornate complessive di contribuzione effettiva e figurativa nel corso dell’anno.

Troverà tutte le indicazioni in quest’articolo: Pensione, come si legge l’estratto conto contributivo e come coprire i periodi mancanti

Riscatto contributi per coprire buchi contributivi, tutte le novità

L’Inps ha pubblicato la circolare n. 35 del 05 marzo 2019, che ha chiarito in via sperimentale la possibilità di riscattare i periodi non coperti da contribuzione e ha previsto anche la possibilità del riscatto con una diversa modalità di calcolo dell’onere dei periodi di studi universitari. 

La normativa

La condizione per esercitare la facoltà dell riscatto dei contributi è essere iscritto in uno dei regimi previdenziali come sopra menzionato. La condizione si intende verificata con la presenza in presenza di almeno un contributo obbligatorio nella gestione pensionistica in cui è esercitata la facoltà di riscatto, versato in epoca precedente alla data di presentazione della domanda medesima.

Inoltre, è richiesto che il richiedente non abbia un’anzianità contributiva al 31 dicembre 1995.

Riepilogando potranno beneficiare solo i lavoratori privi di anzianità contributiva alla data sopra menzionata, che sono iscritti a forme pensionistiche obbligatorie a partire dal 1° gennaio 1996.

Nel conteggio sarà considerata qualsiasi tipologia di contribuzione utile accreditata anteriormente al 1° gennaio 1996 (figurativa, obbligatoria, da riscatto). 

Secondo il comma 2 dell’articolo 20, l’acquisizione di anzianità assicurativa anteriore al 1° gennaio 1996 determina l’annullamento d’ufficio del riscatto già effettuato. In questi casi dovrà essere restituito l’onere al soggetto che lo ha versato senza riconoscimento di maggiorazioni a titolo di interessi.

Ricordiamo che una delle condizioni di accesso è che il beneficiario non sia già titolare di un trattamento pensionistico diretto, in qualsiasi gestione pensionistica obbligatoria.

Abbiamo redatto una guida completa dove potrà trovare tutte le informazioni sul riscatto contributivo agevolato: Riscatto contributi: come e quando fare domanda – guida completa (circolare Inps)

Conclusione

Per i coprire i buchi contributivi può aderire al riscatto agevolato se si trova nella situazione di avere un’anzianità contributiva al 31 dicembre 1995. Oppure potrà coprire i buchi contributivi con i contributi volontari, sempre che rientra nelle condizioni richieste sopra menzionate.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”