Buoni fruttiferi postali: gli ultimi aggiornamenti sui rendimenti al 10 settembre, Buoni 3×2, 3×4, 4×4

Buoni Fruttiferi postali, Poste Italiane ha aggiornato i rendimenti dei buoni al 10 settembre 2019. Ecco i nuovi rendimenti sui Buoni 3×2, 4×3, 4×4

I buoni fruttiferi postali si possono ritenere a tutt’oggi uno degli strumenti di risparmio ancora molto conveniente nel panorama finanziario attuale. I buoni fruttiferi postali sono titoli di risparmio garantito dallo Stato, sono emessi da Cassa Depositi e Prestiti, e collocati sul mercato da Poste Italiane. Per poter fare una scelta tra le varie tipologie di buoni, non è una cosa semplice, infatti per effettuare una buona scelta bisogna tener conto sia delle caratteristiche del buono stesso sia dell’esigenze del risparmiatore. Quindi la scelta è totalmente soggettiva.  Poste italiane in questo mese di settembre ha aggiornato i vari rendimenti dei diversi tipi di buono fruttifero.  Di seguito forniamo una guida, per scegliere in modo semplice il buono fruttifero su cui investire i propri risparmi, con gli ultimi aggiornamenti sui rendimenti dei buoni stessi.

Buoni fruttiferi di Poste Italiane: Buoni 3×2 e 3×4

Poste italiane colloca sul mercato, due tipi diversi di buoni fruttiferi, per i risparmiatori che hanno interesse a investire per un periodo medio-lungo: Buoni 3×2 (fino a 6 anni) e 3×4 (fino a 12 anni).

La prima tipologia di Buono prevede una durata massima di 6 anni, ideale per i risparmiatori che vogliono investire a medio termine. Gli interessi iniziano a maturare dal 3° anno, prima di questo non è possibile percepire gli interessi se si svincola il capitale. Il rendimento effettivo annuo lordo aggiornato al 10 settembre 2019 è seguente:

3° anno: 0,25%;

6° anno: 0,35%.

I Buoni 3×4 sono ideale per chi vuole investire a medio-lungo termine. La durata del buono è di 12 anni al massimo. Gli interessi maturano ogni 3 anni e il rimborso del capitale prima della fine del primo triennio è privo di interessi. La sottoscrizione, come tutti gli altri buoni, avviene sia presso gli uffici di Poste Italiane o tramite App, possono essere emessi sia in forma cartacea che dematerializzata.

Il rendimento effettivo annuo lordo aggiornato al 10 settembre 2019, alla fine di ogni triennio, è il seguente:

3° anno: 0,25%;

6° anno: 0,35%;

9° anno: 0,70%;

12° anno: 1,00%.

Buoni fruttiferi di Poste Italiane: Buoni 4×4, la novità

I buoni fruttiferi 4×4 sono adatti a ogni esigenza di risparmio, con una durata di 16 anni, quindi è adatto per chi vuole fare un investimento di durata medio-lunghe con rendimenti certi garantiti. Gli interessi maturano al fine di ogni quadriennio. Nel caso si abbia la necessità di dover chiedere il rimborso anticipato si avrà il diritto alla restituzione del capitale investito, nei primi 4 anni si riceverà la restituzione del solo capitale, successivamente anche degli interessi maturati nel caso di rimborso al compimento di ciascun quadriennio. Il rendimento effettivo annuo lordo aggiornato al 17 settembre 2019, alla fine di ogni quadriennio, è il seguente:

4° anno: 0,25%;

8° anno: 0,60%;

12° anno: 0,90%;

16° anno: 1,25%.

Buoni fruttiferi postali: zero spese, zero pensieri

Per la sottoscrizione, rimborso e gestione dei buoni fruttiferi di qualsiasi tipo non si hanno spese o commissioni da dover pagare. I Buoni sono soggetti a una tassazione agevolata del 12,50% sugli interessi.

Inoltre dobbiamo ricordare che i buoni fruttiferi si possono sottoscrivere in ufficio postale oppure direttamente online in pochi minuti. I tagli di sottoscrizione partano da un minimo da 50 euro o multipli.

Buoni Fruttiferi: ecco le caratteristiche e i rendimenti dei “Buoni Fruttiferi 3 Anni Plus”

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.