Buoni fruttiferi postali: le tipologie che rendono di più, scopriamole

Buoni fruttiferi postali: Cassa Depositi e Prestiti emette diverse tipologie, quali sono quelle che rendono di più? Scopriamolo insieme

I Buoni Fruttiferi Postali sono un vecchio strumento d’investimento, nato nel 1924. Tutti gli italiani li conoscono e una stragrande maggioranza ha investito i propri soldi in questo prodotto di risparmio. I Buoni Fruttiferi Postali vengono preferiti da quelle famiglie che vogliono non solo proteggere i propri risparmi ma anche valorizzarli per esigenze future. L’emissione dei buoni fruttiferi comporta l’investimento di un capitale che matura interessi. Alla scadenza del buono si riceverà il capitale e gli interessi maturati in un’unica soluzione. Il buono fruttifero è sicuro e solido perché è emesso da Cassa Depositi e Prestiti ed è garantito dallo Stato, oltre al fatto che  è rimborsabile  in qualsiasi momento che l’investitore decida, senza alcuna perdita sul capitale e ricevendo, in alcuni casi, gli interessi maturati al netto degli oneri fiscali.

Tipologie e caratteristiche dei Buoni

Cassa Depositi e Prestiti emette diverse tipologie di Buoni fruttiferi, analizziamo quelle con un rendimento più interessante.

Buoni Fruttiferi dedicati ai minori

I buoni fruttiferi dedicati ai minori possono essere sottoscritti a minori con un’età compresa tra 0 e i 16 anni. Restituiscono il capitale garantito al 100% e gli interessi che maturano fino al 18°anno di età del minore. Questo tipo di buono può essere sottoscritto da un genitore, da un nonno ma addirittura da un amico di famiglia. Il rendimento massimo, per i buoni dedicati ai minori, raggiunge il 3% lordo annuo. Come tutti i buoni è soggetto alla tassazione agevolata del 12,50%. Una caratteristica importante è che i buoni per i minori possono essere sottoscritti tramite il Piano di risparmio Piccoli e Buoni ed emessi in forma dematerializzata.

Per approfondimenti leggi: Buoni fruttiferi postali per minori al 3%

Buoni fruttiferi postali 4 anni risparmiosemplice

I buoni fruttiferi postali 4 anni risparmiosemplice sono un investimento a breve termine, infatti scade dopo 4 anni. Questa tipologia di buoni può essere sottoscritta da persone maggiorenni che hanno attivato il Piano Risparmiosemplice. Poste Italiane eroga un rendimento dello 0,25% lordo annuo a scadenza e se nel caso si raggiungono 24 sottoscrizioni periodiche nel Piano il rendimento sale allo 0,50% lordo annuo alla scadenza. La caratteristica principale di questi buoni è che danno la possibilità d’investire una piccola quota di capitale un po’ alla volta. Non c’è alcuna spesa di gestione, tranne per gli oneri fiscali.

Per saperne di più leggi: Buoni fruttiferi postali 4 anni risparmiosemplice: caratteristiche e rendimento aggiornato

Buoni fruttiferi postali 170° CDP

Un’ultimissima novità è l’entrata sul mercato di nuovi buoni fruttiferi innovativi: Buoni fruttiferi Postali 170° CDP –Premium

Il buono fruttifero postale 170° CDP Premium è rivolto ai risparmiatori che immettono nuova liquidità, ha una durata di 4 anni e gli interessi vengono corrisposti solo alla scadenza. Ciò non toglie che i buoni si possono svincolare prima della scadenza ma in questo caso si riscuote solo il capitale investito. Il buono è sottoscrivibile tramite APP, in forma dematerializzata, per chi è titolare di un Bancoposta o di un libretto di risparmio postale. La sottoscrizione in forma cartacea è comunque sempre possibile. Il rendimento del buono 170° CDP – premium è del 1% lordo annuo corrisposto solo allo scadere del quarto anno.

Per saperne di più leggi: Buoni fruttiferi postali: 170° CDP – premium e fedeltà, le novità


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.