Buoni postali fruttiferi serie Q: conviene fare ricorso?

Buoni postali fruttiferi serie Q: conviene fare ricorso? Risponde l’avvocato.

Buoni postali fruttiferi serie Q, un lettore ci pone il seguente quesito: conviene far ricorso per i buoni che allego?.  Seppure parzialmente non leggibili, i titoli allegati sono stati rilasciati da Poste Italiane con l’utilizzo di moduli aggiornati. In tali casi, l’unica verifica da fare è il rispetto dell’intermediario nella corresponsione dell’interesse semplice dal 21° al 30° anno secondo le indicazioni riportate a tergo del titolo.

Più precisamente, se si fa riferimento al tasso massimo raggiunto, dovrà applicarsi il 12% dal 21° al 30° anno quale interesse semplice.Se si fa riferimento ad un tasso dello 0,50% dovrà farsi la medesima operazione nello stesso arco temporale.

Cordiali saluti.

Pierluigi Avv. Basile

Unione Nazionale Consumatori Cosenza

Studio Legale Basile
via Panebianco, 326 – 87100 Cosenza 

Tel. + 39 0984.36.262 – Fax + 39 0984.17.12.052

via G. Salvemini, 6 – 88900 Crotone
avv.pierluigibasile@virgilio.it – avv.pierluigibasile@pec.it


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Pierluigi Avv. Basile

Dedico particolare attenzione alle tematiche inerenti il diritto bancario, il diritto del lavoro, specie in riferimento ai rapporti di pubblico impiego, il diritto assicurativo e l’infortunistica, la tutela del consumatore, la responsabilità medica, le procedure esecutive e di recupero crediti. Per contatti: Unione Nazionale Consumatori Cosenza Studio Legale Basile - avv.pierluigibasile@virgilio.it - avv.pierluigibasile@pec.it