Busta paga di dicembre: più magra o più consistente?

A fine anno sulla busta paga dei dipendenti viene calcolato il conguaglio Irpef. Ecco cos’è

A fine anno sulla busta paga dei dipendenti viene calcolato il conguaglio Irpef. Quindi il dipendente sulla busta di dicembre verrà addebitato o accreditato l’ammontare delle tasse sui compensi erogati durante l’anno dal datore di lavoro. Il lavoratore potrà ricevere una busta paga a fine anni più leggera o anche più consistente.

Irpef: conguaglio

Durante l’anno lavorativo è compito del datore di lavoro trattenere parte delle imposte che il dipendente deve pagare, procedendo con una diminuzione del compenso mensile. Poiché ciò che il datore di lavoro trattiene mensilmente è un importo basato su un calcolo forfettario dell’imposta, a fine anno viene calcolata l’imposta effettiva sull’imponibile certo, cioè sulla retribuzione totale e definitiva dell’anno. In questo caso se l’importo trattenuto dal datore di lavoro è maggiore dell’importo delle tasse effettive, la loro differenza genera un conguaglio positivo, che verrà inserito nella busta paga di dicembre aumentando il suo importo. Invece se l’importo trattenuto dal datore di lavoro è inferiore rispetto all’effettivo importo dovuto per l’imposta, allora si genera un conguaglio negativo, che sulla busta paga di dicembre renderà il compenso inferiore.

Busta paga: ferie pagate sul cedolino? Ecco tutte le novità

Addizionale comunale e regionale: come si paga

L’imponibile per il calcolo dell’addizionale comunale e regionali è dato dal reddito complessivo effettivo 2018 e si tratterrà nel corso del 2019. Per l’addizionale comunale, invece, vale un sistema di acconto/saldo: l’acconto 2019 che è pari al 30% viene trattenuto nello stesso anno è calcolato sul reddito effettivo del 2018 proveniente dalle operazioni di conguaglio; il saldo 2019 si trattiene nel 2020 ed è pari al reddito effettivo del 2019 da cui si sottrae l’acconto 2019.

Stipendio di novembre: busta paga più bassa, ecco perchè

Busta paga: come visualizzare e stampare i cedolini dello stipendio

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.