Calcolo pensione anticipata e contributi utili nel 2020

Calcolo pensione anticipata in base ai contributi maturati a prescindere dall’età anagrafica in base alle ultime novità del 2020 e del blocco dell’aspettativa di vita.

Calcolo pensione anticipata nel 2020 con quanti contributi? Ecco una guida su come effettuare il calcolo della pensione anticipata e i requisiti richiesti. La pensione anticipata è una forma pensionistica senza requisito anagrafico ma solo con il requisito contributivo. La pensione anticipata fa parte delle pensioni news del 2020 e il calcolo dell’assegno viene effettuato come la pensione ordinaria, senza penalizzazioni. Analizziamo nel dettaglio i vari aspetti

Calcolo pensione anticipata e requisiti per fare domanda

La pensione anticipata tutela le donne con un requisito contributivo inferiore, nello specifico sono richiesti a prescindere dall’età anagrafica: 42 e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 e 10 mesi per le donne.

Possono fare richiesta della pensione anticipata i lavoratori iscritti all’Ago, ai fondi sostitutivi, esclusivi ed esonerativi, e gli iscritti alla gestione separata dell’Inps.

La pensione anticipata ha fatto il suo ingresso nel sistema pensionistico nel 2012 con la legge Fornero (art. 24 del D.L. 201/2011); ha sostituito la pensione di anzianità .

Per il perfezionamento è valutabile la contribuzione a qualsiasi titolo versata o accreditata di almeno 35 anni di contributi utili. Questo significa che sono considerati nei contributi utili: contributi obbligatori, da riscatto, volontari, ad esclusioni dei contribuiti figurativi per disoccupazione e malattia.

Vanno considerati nei contributi utili anche quelli per mobilità e cassa integrazione.

Questa misura è soggetta all’adeguamento dell’aspettativa di vita in una misura di cinque mesi in più. Il decreto n. 4/2019 ha sospeso l’adeguamento fino al 2026, questo significa che i requisiti resteranno invariati fino al 2026.

Inoltre, sempre il decreto legge m. 4/2019 ha previsto una finestra mobile di tre mesi dalla maturazione del requisito contributivo. La finestra prevede lo slittamento del primo rateo pensionistico di tre mesi.

Calcolo pensione anticipata: sistema contributivo, retributivo e misto

Il calcolo della pensione anticipata è effettuato come la pensione ordinaria, nello specifico:

– un’anzianità contributiva con almeno 18 anni al 31 dicembre 1995,  mantiene il diritto al calcolo retributivo fino al 2011 compreso, peri poi dal 1° gennaio 2012 scatta il calcolo contributivo;

– un’anzianità inferiore a 18 anni al 31 dicembre 1995, il calcolo della pensione è effettuato con il sistema misto. Gli anni di contribuzione fino al 1995 sono calcolate con il sistema retributivo, mentre dal 1° gennaio 1995 in poi si calcolano con il sistema contributivo;

– se non si possiede nessun contributo prima del 31 dicembre 1995, la pensione è interamente calcolata con il sistema contributivo.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”