Caldo e afa: i rischi e gli effetti sul nostro corpo

Per affrontare al meglio le conseguenze del grande caldo estivo, il Ministero della Salute mette in atto uno specifico piano di prevenzione.

In aiuto alla popolazione, per affrontare al meglio le conseguenze del grande caldo estivo, il Ministero della Salute mette in atto uno specifico piano di prevenzione, nel suo portale ufficiale diffondendo le linee guida del Piano Nazionale per la Prevenzione degli Effetti del Caldo sulla Salute.

In estate si viaggia per andare in vacanza e trovare un pò di relax, ma è anche un momento dell’anno durante il quale bisogna fare attenzione alle conseguenze di caldo e afa. Dobbiamo fare attenzione ai possibili colpi di caldo, alle eruzioni cutanee, ai crampi, agli edemi.

Caldo e afa: i consigli utili

Uno dei consigli da tenere presente, sono le eruzioni cutanee, è importante spostarsi il prima possibile in un luogo fresco, all’ombra. Eliminare eventuali abiti pesanti e ridurre il processo di sudorazione tramite l’applicazione locale di impacchi di acqua fredda.

Vediamo invece cosa fare nel caso di insorgenza di crampi, problematica che può essere causata sia per la carenza di sodio, sia da uno squilibrio elettrolitico, è necessario posizionare la persona coinvolta con gli arti superiori sollevati. Anche qui impacchi di acqua fredda che devono essere applicati su gambe e braccia.

Poi c’è l’edema da caldo, il problema è dovuto all’eccessiva vasodilatazione periferica, che comporta un accumulo di liquidi linfatici a livello degli arti inferiori. Bisogna intervenire tempestivamente, può avere delle ripercussioni sulla salute del cuore causando scompensi. Particolarmente rischioso per le persone anziane, bisogna spostare la persona subito in un luogo fresco, importante muovere i suoi arti per favorire il ritorno venoso, e importante applicare impacchi di acqua fredda sulle gambe.

Ventilatore acceso quando si dorme: perché fa male?

Alterazione della pressione arteriosa

Ci può essere anche il rischio lipotimia, alterazione momentanea della pressione arteriosa a causa della vasodilatazione, è necessario mettere la persona in un luogo fresco e mettere la persona in posizione supina e sollevargli le gambe, si rischia di andare incontro ad episodi da stress da calore, fenomeno che si manifesta con irritazioni, vomito, nausea, tachicardia, abbassamento della pressione.

Per risolvere il problema dello stress da calore favorendo la diminuzione della temperatura corporea, bisogna eliminare vestiti pesanti e applicare impacchi freddi. Nel caso il problema persiste, recarsi subito ad un Pronto Soccorso.

Dieta anti caldo: i cibi da evitare e quelli da mangiare