Camminare a passo svelto aumenta la vita di 10 anni, lo dice la scienza

A detta della scienza, camminare a passo svelto permette di allungare la vita di 10 anni. Vediamo nel dettaglio lo studio scientifico.

Sembrerebbe una cosa assurda, eppure è così. Se poi ce lo conferma la scienza non ci aspetta altro che farlo. Sono molte le persone che per problemi di lavoro, di famiglia oppure per impegni di altro genere, non possono dedicarsi molto all’attività fisica, che sia una semplice corsa, una passeggiata, la palestra, il nuovo ecc. Si sa, lo sport non solo ci modella il fisico, ma ci rende anche più sani, ci allunga la vita e previene numerose malattie oppure morbi. Ma, come già abbiamo detto in precedenza, non tutti hanno questa possibilità.

Camminare a passo svelto per vivere di più

A detta della scienza, c’è un modo per farci vivere di più. Certo, questo metodo non ci farà dimagrire più velocemente, o addirittura per nulla, ma sicuramente ci farà aumentare la vita di ben 10 anni. Il metodo è molto semplice, se lo possono permettere tutti ed è camminare alla svelta, o come si dice, a passo svelto. Si tratta di un’attività che non conosce limiti economici e limiti di tempo, di genere e di età. Basta abbandonare l’attività del camminare lento per passare a quella in cui è richiesto di camminare più velocemente possibile. Ma vediamo nel dettaglio la ricerca.

Se camminare alla svelta ci fa vivere 10 anni in più…

Questo è solo la sintesi di quello che viene riportato dai ricercatori dell’Istituto Nazionale per la Ricerca sulla Salute (NIHR) del Leicester Biomedical Research Center. Essi, infatti, hanno analizzato i dati di 474.919 persone con un’età media di 52 anni fra il 2006 e il 2016. Secondo i loro approfondimenti, è emerso che le donne che camminano a passo veloce hanno un’aspettativa di vita di 86,7-87,8 anni, mentre gli uomini di 85,2-86,8 anni. Tali valori tendono a scendere, rispettivamente,a 72,4 anni per le donne e a 64,8 anni per gli uomini se invece si decide di camminare a passo lento.

Infine, vi lasciamo un commento del professor Tom Yates, principale autore dello studio, il quale ha dichiarato:

“Le nostre scoperte suggeriscono come la forma fisica sia un indicatore migliore dell’aspettativa di vita rispetto all’indice di massa corporea e che incoraggiare le persone a camminare a passo spedito possa aggiungere degli anni alle loro vite”.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.