Campania: bando di concorso per 650 posti nel CPI

In arrivo, a breve, un nuovo bando di concorso che segue quello che si è appena svolto in Campania. Anche questo interessa la regione.

La regione Campania sarà il luogo di un altro concorso dopo il primo tenutosi proprio in questi giorni,  non senza polemiche a causa dei tanti problemi verificati durante le prove di selezione. Il secondo concorso partirà a breve come era stato annunciato recentemente dal governatore della Campania De Luca.Il bando di questo concorso è ancora in fase di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e prevede l’assunzione di 650 nuove risorse da inserire nei centri per l’impiego della regione CPI. Per la pubblicazione del bando bisogna aspettare ancora pochi giorni, come aveva annunciato il Governatore De Luca anche sul suo profilo Facebook.

Concorso in Campania: in arrivo il bando per 650 unità

Facendo una panoramica della situazione, il nuovo bando fa parte del più ampio piano di assunzioni regionali volti all’immissione nel mondo del lavoro di circa 10.000 giovani con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Con questi concorsi si tenderà ad inserire i giovani all’interno della Pubblica Amministrazione regionale allo scopo di innovare lo stesso ente dato che si sono verificate  delle carenze che si registrano negli uffici tecnici e amministrativi.

Quali sono i requisiti per questo concorso?

I requisiti richiesti per poter partecipare a tale concorso sono:

-cittadinanza italiana, cittadinanza in uno degli Stati membri dell’Unione Europea e loro familiari in possesso di un regolare titolo di soggiorno oppure cittadini di Paesi Terzi titolari del permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo, dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria;

-per i cittadini di altri Paesi, è richiesta un’adeguata conoscenza della lingua italiana;

-età non inferiore a 18 anni e non aver superato il limite massimo per il collocamento a riposo d’ufficio;

-idoneità fisica all’impiego, con accertamento dall’Amministrazione competente in linea con quanto stabilito dalla normativa vigente;

-godimento di diritti civili e politici nello stato di appartenenza o provenienza;

-non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;

-avere buona condotta e qualità morali;

-non essere stati destituiti, dispensati per insufficiente rendimento o dichiarati decaduti da un impiego pubblico;

-non aver riportato condanne penali o procedimenti penali che impediscano la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;

-non aver subito condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati indicati nel capo I, titolo II del Codice Penale ai sensi dell’art. 35 bis del D.Lgs. 165/01;

-per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985, essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva.

Per sapere qualcosa in più sul concorso bisogna aspettare che il suo bando venga pubblicato sulla gazzetta ufficiale.

Leggi anche: Concorso INAIL, INL rivolto a 1514 nuove unità di lavoro


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.