Cancellarsi da Facebook: #deletefacebook e #boycottfacebook virali

Ormai virali gli hashtag contro Facebook, la gente ha cominciato a capire che il social non è molto sano e chi non lo conosce ne è stato risucchiato.

 Gli hashtag #deletefacebook  e #boycottfacebook  sono ormai diventati virali.

Finalmente qualcuno ha iniziato a capire che Facebook è un posto malsano e pericoloso per un’enorme serie di motivi, non solo quello esploso ora.

Sono più di due anni che noi lo scriviamo ma la gente è portata a minimizzare i pericoli che non conosce salvo poi demonizzare subito quelli che conosce.

Il processo corretto sarebbe l’opposto perchè se lo conosci lo eviti ma se non lo conosci ci cadi dentro con tutte le scarpe

Oggi il più autorevole quotidiano Italiano si interroga sul perchè sia così difficile cancellarsi da Facebook, ma è solo una delle tante sfaccettature su cui è diventato urgente indagare.

In questi giorni proveremo a farlo noi per togliere qualche velo su quello che è un autentico mondo di mezzo dove la legge non vale e i controlli sono totalmente assenti.

Iniziamo ad approcciarci al problema facendoci una domanda: perchè lo stato, che pretende di controllare la nostra vita su alcool, gioco, droga e prostituzione, oltre che su questioni strettamente morali e personali come eutanasia e suicidio assistito, non sia altrettanto pronto quando si tratti di difendere i cittadini da una criminalità virtuale sempre più organizzata e sofisticata?

Leggi anche: Datagate Facebook: un tumore maligno che ci portiamo dentro da tempo


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Il Mago di OZ

Dovendo scegliere uno pseudonimo con cui firmare gli articoli, cosa che non faccio per lucro, ho deciso di usare il titolo del celebre romanzo per bambini di Baum per due motivi: il primo perchè sono le iniziali del mio nome e cognome e il secondo perchè, come il mago della storia, mi piace, SENZA INVENTARE NULLA, aiutare le persone a tirare fuori quello che già possiedono dentro di loro, spesso senza saperlo