Cane muore in aereo dopo che la padrona è obbligata a metterlo nella cappelliera per tutto il volo

Un cane costretto a viaggiare nella cappelliera di un aereo muore: la compagnia aerea si scusa.

Un cane obbligato a restare nella cappelliera di un aereo per un volo che dura oltre 3 ore perde la vita. L’assisitente di volo ha obbligato una passeggera a mettere la borsa contenente la povera bestiolina nello scompartimento del bagaglio a mano perchè sporgeva nel corridoio. Quando l’aereo è atterrato il cane era morto. Anche se la compagnia aerea ha chiesto scusa per il tragico incidente non è la prima volta che gli animali subiscono trattamenti del genere a bordo dei velivoli.

Il cane, secondo le testimonianze di alcuni passeggeri, è stato sentito abbaiare più di una volta, ma nessuno si è accorto del suo decesso prima dell’arrivo all’aeroporto di La Guardia.

“Questo è un tragico incidente che non avrebbe mai dovuto accadere, in quanto gli animali non dovrebbero mai essere collocati nella cappelliera – ha detto il portavoce di United Charlie Hobart -. Ci assumiamo la piena responsabilità di questa tragedia ed esprimiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia e ci impegniamo a sostenerle. Stiamo indagando a fondo su ciò che è accaduto per evitare che accada di nuovo”.

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.