Canone RAI 2019: è possibile non pagarlo, ecco come fare

Canone Rai, per non pagare il canone in bolletta bisogna presentare una dichiarazione sostitutiva: ecco tutte le novità

Per non pagare l’importo in bolletta del canone RAI 2019 è possibile presentare la dichiarazione sostitutiva dal primo luglio 2018 al 31 gennaio 2019.

Facciamo presente che a partire dal 2016, l’importo del canone RAI è stato addebitato agli italiani sulla bolletta della luce. L’importo da pagare è stato ridotto a €90, suddivisi in 10 rate mensili a partire da gennaio fino ad ottobre.

Canone RAI 2019: dichiarazione sostitutiva per l’esenzione

Il canone RAI è una tassa che va pagata sulla detenzione di un apparecchio radiotelevisivo. Vi è un legame tra la detenzione di questo dispositivo e la sussistenza di un utenza per la fornitura dell’energia elettrica e per questo vi è l’addebito del canone RAI in bolletta.

canone rai

Per non pagare questa tassa nella bolletta della luce, bisogna presentare una dichiarazione sostitutiva entro il 31 gennaio del 2019.

Il canone RAI è una tassa unitaria, non è vincolata al numero di dispositivi di ricezione che si hanno in casa, quindi l’utente può possedere due case e anche due televisori, ma pagare una sola tassa. Infatti sull’utenza della corrente elettrica della seconda casa non va pagata il canone RAI.

Canone RAI 2019: Ecco i casi di esenzione

I soggetti che sono esenti dal pagamento del canone RAI sono: ad esempio chi ha superato i 75 anni di età e ha un reddito massimo di € 8000 annui. Inoltre sono anche esenti i militari delle forze armate italiane operanti in ospedale e case del soldato militari, cittadini stranieri appartenenti alle forze della Nato ed anche diplomatici e consolari.

Canone RAI 2019: Come presentare la dichiarazione sostitutiva per l’esenzione

L’Agenzia delle Entrate fa presente ai contribuenti, che è possibile presentare una dichiarazione sostitutiva per esenzione del canone RAI. Questo è possibile solo in caso in cui non si posseggono più apparecchi televisivi in alcun abitazione di proprietà. Bisogna compilare la dichiarazione sostitutiva tramite un modello e sarà sufficiente presentare, per comunicare la disdetta senza più la necessità di suggellare l’apparecchio televisivo. Tale dichiarazione deve essere presentata dal 1° luglio 2018 al 31 gennaio 2019 e avrà effetto per tutto l’anno 2019. Le dichiarazioni presentate dal 1° gennaio al 30 giugno invece hanno effetto solo il canone semestrale luglio dicembre dello stesso anno.

La dichiarazione sostitutiva va presentata via telematica, qualora questo non fosse possibile, va inviata tramite plico raccomandato senza busta all’indirizzo Agenzia delle Entrate – ufficio di Torino 1 Sat – sportello abbonamento tv – casella postale 22 – 10121 Torino.

Il modello della dichiarazione sostitutiva può essere scaricato dal sito dell’Agenzia delle Entrate.

Rimborso canone Rai chi può chiederlo e quando: i moduli da compilare

Disdetta canone RAI, la domanda entro il 30 giugno 2018, ecco come fare

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.