Canone Rai 2019, novità: esenzione disabili, importo e domanda

Altre novità dalla Legge di Bilancio sul canone Rai. Si sta discutendo al riguardo della possibile esenzione per i disabili, ma non solo.

Altre novità dalla Legge di Bilancio sul canone Rai. Si sta discutendo al riguardo della possibile esenzione per i disabili, ma non solo.

Canone Rai 2019

In un emendamento presentato dalle senatrici Granato e Gallicchio del M5s in Commissione di Bilancio è stata proposta l’esenzione dal canone Rai per i soggetti disabili e per le famiglie in cui vi è un disabile. Dunque, chi è titolare di Legge 104 o vive in un nucleo familiare che ha a carico un soggetto disabile, potrà usufruire dell’esenzione dal pagamento della tassa.

Ricordiamo che, attualmente, la quota del canone Rai è compresa nella bolletta dell’energia elettrica ed è ripartita in 10 rate. Non ci sono, invece, cambiamenti per quanto riguarda l’importo della tassa, che rimane pari a 90 euro annuali.

Esenzione canone Rai

Al momento, sono già esenti dal pagamento della tassa sull’abbonamento tv:

  • anziani over 75 il cui reddito annuale non supera gli 8.000 euro;
  • invalidi civili degenti in una casa di riposo;
  • militari delle Forze Armate italiane che risiedono in ospedali militari, Case del soldato o Sale convegno dei militari delle Forze Armate. Se il diretto interessato si trova, invece, in un appartamento privato situato all’interno di una struttura militare non potrà usufruire dell’esonero;
  • personale civile non residente in Italia, di cittadinanza non italiana appartenenti alle forze NATO situate in Italia;
  • agenti diplomatici e consolari;
  • rivenditori o negozi in cui vengono riparati televisori;
  • i detentori di apparecchi radio.

Domanda esenzione

Per poter usufruire dell’esenzione bisogna presentare la dichiarazione sostitutiva presso uno degli uffici dell’Agenzia delle Entrate. In alternativa, è possibile spedire la domanda tramite raccomandata (senza busta) al seguente indirizzo: “Agenzia delle Entrate – Ufficio Torino 1 Sat – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22, 10121 -Torino.”

Per gli anziani esonerati a causa del reddito annuo, le modalità non differiscono ma le date da rispettare per la consegna della dichiarazione sono:

  • il 30 aprile per essere esonerati tutto l’anno;
  • il 31 luglio per essere esonerati dal secondo semestre in poi.

L’esenzione, ovviamente, è prevista anche per chi non possiede in casa un apparecchio televisivo. Anche in questo caso, però, è necessario presentare l’apposita domanda per non vedersi addebitare l’importo del canone in bolletta. Il modulo da compilare è la dichiarazione di non detenzione di apparecchio televisivo reperibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate o della Rai. La data entro la quale presentare tale dichiarazione è il 31 gennaio 2019. Tuttavia, è possibile presentare la domanda anche successivamente: in tal caso, l’esenzione sarà valida soltanto dal secondo semestre dell’anno (da luglio a dicembre).

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 20 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.