Caos in Russia: incidente nucleare, i medici non sapevano che i feriti fossero radioattivi

In Russia è caos dopo l’incidente nucleare, i medici che hanno assistito i feriti non sapevano che i feriti potevano essere radioattivi…

Purtroppo in Russia è caos dopo l’incidente nucleare, i medici che hanno assistito i feriti provenienti dall’incidente avvenuto lo scorso 8 agosto, non sapevano che i feriti potevano essere radioattivi, c’è probabilmente un dottore contaminato, ma Mosca non conferma. La notizia arriva da fonti interne dell’ospedale, dove ad uno dei pazienti è stato trovato un isotopo radioattivo. Dopo l’incidente avvenuto lo scorso 8 agosto, dove sono morte 7 persone, le autorità russe continuano a dichiarare che non c’è rischio sui livelli radioattivi.

Vediamo come sono andati realmente i fatti

Intanto i feriti che sono stati portati in ospedale, sono stati portati nudi e avvolti in sacchi di plastica traslucido, nessuno ha avvisato il personale che potevano essere radioattivi, in ospedale era stato solo detto che c’era stato un’esplosione in un sito militare. Parlano i chirurghi dell’ospedale che dichiarano che non erano stati avvisati da nessuno che ci sarebbe potuto stare un pericolo radioattivo e sono rimasti scioccati poi nel sapere la notizia, bastava che li avessero avvertiti di proteggersi, cosa che non è stata fatta.

Tutti i membri dello staff che hanno lavorato a stretto contatto con i pazienti, sono stati costretti dagli agenti di Servizio di Sicurezza Federale a firmare accordi di riservatezza che impediscono loro di parlare dell’accaduto.

A seguito di questo allarme, poi venuto fuori, alcuni membri del personale medico e paramedico dell’ospedale dove sono stati ricoverati i feriti, si sono sottoposti a dei test a Mosca per evidenziare eventuali contagi. Le informazioni sui risultati sembrano discordanti; nel tessuto muscolare di uno dei dottori, sarebbe stato trovato il Cesio-137, un isotopo radioattivo che è un sottoprodotto della fissione nucleare dell’uranio-235, ede è stato il medico stesso a dichiararlo ad un giornale, esattamente al Moscow Times.

Ma subito arriva la smentita dal Ministero della Sanità che afferma che dagli esami fatti ai medici che sono venuti in contatto con i feriti, non è stato trovato nessun tipo di radioattività, e comunque tutti i medici interessati a questo caso e che sono venuti a contatto con i feriti, saranno monitorati con esami specifici per cautelare la loro salute.

Incidente nucleare in Siberia: si prospetta una Chernobyl 2