Carlos Sainz vivrà a Maranello dopo questa stagione

Carlos Sainz vivrà a Maranello nel 2021. Lo ha rivelato John Elkann

Carlos Sainz vivrà a Maranello nel 2021. Lo ha rivelato John Elkann, capo della Ferrari e rappresentante del massimo azionista del marchio italiano, la famiglia Agnelli, che ha espresso il desiderio che i suoi due piloti “abbiano una casa a Maranello in modo che siano il più vicino possibile ai nostri ingegneri. La nuova auto, quella del 2022, deve nascere con il loro contributo. ” È qualcosa che era già accaduto ai tempi di Michael Schumacher, che così poteva essere sempre vicino alla Scuderia per effettuare continui test a Fiorano.

Per Sainz, nessun problema. Durante la stagione vive buona parte dell’anno in Gran Bretagna, vicino alla McLaren, perché gli piace lavorare con i suoi ingegneri. Infatti, durante i mesi di confino per il coronavirus, in Spagna, ha avuto continue videoconferenze con ingegneri in cui si è interessato alle questioni tecniche e ha appreso le ragioni per cui alcune soluzioni sono state scelte e altre sono state scartate.

Elkann ha spiegato che la decisione di avere Carlos Sainz come partner di Charles Leclerc e di rinunciare a Vettel è arrivata dopo una lunga riflessione, ma crede sia stata la scelta migliore per la squadra. “Negli ultimi anni abbiamo avuto con noi due piloti campioni, Fernando Alonso e Sebastian Vettel, ma è molto più difficile ricostruire un ciclo e chiedere pazienza a coloro che hanno già vinto che farlo con i piloti che hanno un futuro davanti a sé”.

Una dichiarazione che rende molto chiaro ciò che la Ferrari si aspetta dal lavoro dei “due Carlos”, un lavoro in cui Sainz ha già una certa esperienza per il suo lavoro l’anno scorso alla McLaren e anche in questa stagione. Elkann è consapevole che l’attuale Ferrari presenta alcuni “punti deboli strutturali, che sono stati accentuati con la tecnologia ibrida. “Quest’anno non siamo competitivi, lo abbiamo visto in pista e continuerà ad essere così, ma le cose cambieranno nel 2022. Ne sono convinto “.

Ti potrebbe interessare: Ferrari propone i team clienti come in MotoGP ma la Formula 1 dice no


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp