Buffon, ambasciatore ONU: primo calciatore della Storia

-
11/10/2019

Buffon ambasciatore ONU per demonizzare la fame nel mondo. E’ la prima volta che l’onorificenza va ad un calciatore.

Buffon, ambasciatore ONU: primo calciatore della Storia

Gianluigi Buffon è divenuto ambasciatore ONU. L’onorificenza è stata assegnata per la prima volta ad un calciatore, nella storia.

Gigi Buffon, ambasciatore ONU: portavoce del World Food Programme

Il compito di Gigi Buffon, portiere della Juventus ed ex pilastro tra i pali della nazionale italiana, sarà quello di porre l’accento sul problema della fame nel mondo. Una piaga che purtroppo ben spesso viene ignorata e dimenticata. La direttrice del programma, uno dei più importanti Onu, Marina catena ha spiegato in termini chiari la scelta di questa onorificenza, toccata per la prima volta nella storia ad un calciatore:

“Il calcio è una lingua universale ricorderò per sempre un episodio: visitai a Bagdad un orfanotrofio, appena i bambini capirono che ero italiana cominciarono a recitare una litania: Del Piero, Trezeguet e Buffon. Siamo sicuri che il suo linguaggio ci aiuterà a trasmettere il nostro messaggio.”
Buffon ambasciatore ONU e voce leader della sua Juventus, durante la premiazione ha parlato anche del momento della sua squadra. Si è sbilanciato ai microfoni, ammettendo di essere tornato a vestire la casacca bianconera, pur rifiutando sia il posto da titolare, sia lo storico numero 1 alle spalle. Il motivo? Provare a vincere la Champions. Ha, inoltre, aggiunto che l’Inter sarà la vera antagonista della Juventus nel campionato in corso.

Ha speso parole anche sul nuovo tecnico Maurizio Sarri, definendolo uno dalle idee chiare, capace di trasmettere a tutta la squadra le sue convinzioni. Riguardo all’onorificenza, evento unico per un calciatore, il portierone ha commentato definendosi “un privilegiato”.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

In attesa di vederlo tornare a sfornare prodezze tra i pali, ormai difesi con titolarità dal polacco Szczesny, Buffon può sfoderare prestazioni nel nome dell’ONU.