Lorella Cuccarini: la malattia mi ha cambiato la vita

-
15/03/2020

Lorella Cuccarini e il suo dramma che gli ha cambiato la vita.

Lorella Cuccarini: la malattia mi ha cambiato la vita

Lorella Cuccarini dopo tanti anni ritorna a parlare della grave malattia che l’ha colpita nel 2002, e lo fa nella trasmissione di Fabio Fazio. Questo imprevisto le ha causato un blocco della carriera, di tutti i suoi programmi e progetti, che sono andati in fumo.

Lorella Cuccarini, il dramma che gli ha cambiato la vita

Lorella Cuccarini va da Fabio Fazio e si racconta; ritorna all’anno 2002, quando venne colpita da una grave malattia che la portò a fermarsi, a fermare i suoi programmi, i suoi progetti, mandandole un po’ tutta la vita in frantumi, non solo quella fisica e artistica, anche quella psicologica.

La sua dichiarazione fa rabbrividire: “Una visione della vita che va in frantumi, da allora vivo senza tiroide”.

La conduttrice torna a raccontare la storia che le ha segnato la vita, la carriera: siamo nel 2002, si sottopone ad una visita medica di routine a causa di un calo di peso inaspettato e qui la tragica scoperta, cancro alla tiroide.

Continua il suo racconto dicendo che per lei quella notizia fu un vero pugno nello stomaco, ancora oggi deve assumere sempre un farmaco specifico. Dopo il controllo ed ulteriori verifiche la diagnosi del dottore: “Signora Cuccarini, mi dispiace, ha un nodulo alla tiroide, lo spessore è già di alcuni centimetri, deve sottoporsi al più presto con urgenza ad altri accertamenti”.

Lorella Cuccarini, “la più amata dagli italiani”, come veniva chiamata ai tempi della pubblicità delle famose cucine, racconta che il recupero è stato molto difficile e lungo; ha compreso non solo la cura, ma anche una dieta specifica per cercare di non ingrassare. Ha detto di aver raccontato questa storia per poterla condividere con tutti quelli che vivono momenti difficili, come quelli che ha vissuto lei .

Ricordiamo inoltre che Lorella Cuccarini, già da anni, è testimonial dell’associazione “Trenta ore per la vita” per la lotta contro la sclerosi multipla.