Millie Bobby Brown, la baby star più famosa del momento

-
02/03/2018

Millie Bobby Brown è la teen star del momento. A soli 14 anni ha riscosso successo con la serietv di Netflix, Stranger Things. Oltre al grande successo e alla bravura che tutti i critici gli riconoscono, la Brown è stata anche soggetto di sessualizzazione minorile, una tendenza molto conosciuta ad Hollywood.

Millie Bobby Brown, la baby star più famosa del momento

Il suo nome non può non essere conosciuto. Fan o meno della serie tv “Stranger Things”, Millie Bobby Brown è la teen star più famosa degli ultimi anni. Ma cosa ha scosso tutto questo successo? Perché lo star system si è così interessato a lei? Ma soprattutto, perché il mondo di Hollywood tenta di sessualizzare i teen stars? Scopriamo qualcosa in più su una baby star da tenere d’occhio. Ci aspettiamo grandi cose da lei.

Chi è Millie Bobby Brown?

Nata nel 2004, è un’attrice ed una modella britannica che ha trovato il successo con la serie sulla piattaforma Netflix,Stranger Things”. Il suo personaggio è Undici, ovvero Eleven , una bambina piuttosto misteriosa, conosciuta dagli altri bambini della serie, con poteri telecinetici. Il suo personaggio nasce come una bambina normale, modificata però in un particolare laboratorio. Millie Bobby Brown nasce in Spagna, dove i suoi genitori gestivano un ristorante. La famiglia torna poi in Inghilterra e poi approda negli USA dove la giovane frequenta una scuola di recitazione. Notata da un agente, Millie Bobby Brown vincerà le audizioni per recitare il ruolo di Alice nella serie tv “C’era una volta nel paese delle meraviglie”. Lavora poi in serie tv famosissime come NCIS, Modern Family e Grey’s Anatomy.


Leggi anche: Dolci tipici di Natale regione per regione vediamo quali sono

La svolta con “Stranger Things”

Ma il vero e proprio successo arriva nel 2015 come abbiamo già detto, con la serie tv distribuita da Netflix. Il ruolo che Millie Bobby Brown va ad interpretare è quello di Undici/Eleven, una ragazzina con grandi poteri. La grande interpretazione della giovane attrice la fa diventare oggetto di ottime recensioni della critica. Non solo, questo suo grande lavoro viene premiato con la nomination agli Emmy Award, diventando l’attrice più giovane a ricevere tale prestigiosa candidatura.

La sessualizzazione dei giovani attori ad Hollywood

Millie Bobby Brown non è la prima teen star ad essere stata sessualizzata. Molti suoi colleghi, alla sua età, se non prima, vennero oggetto di sessualizzazione. Ma la vera domanda è: comportarsi da diva a soli 14 giustifica la sessualizzazione? In effetti, la giovane attrice molto spesso si è presentata sui red carpet da sola e senza tutto il cast della serie tv che l’ha resa celebre. Oppure con vestiti non appropriatissimi per una ragazzina di soli 14 anni. E di come, al posto di un ingenuo sorriso, la Brown abbia preferito uno sguardo molto più adulto. Che le venga augurato il più grande successo di questo mondo, nessuno lo mette in dubbio, ma che resti nella sua età senza sfociare in un qualcosa che non è, glielo auguriamo di più.

leggi anche: Macaulay Culkin, con un padre violento ed un amico molto speciale