Cellulari nuovi e gratis, la truffa del momento a cui stare attenti

Una nuova truffa circola in Italia ed ha già fatto parecchie vittime attirandole con la notizia di aver vinto un cellulare gratis per pura estrazione.

Questa nuova truffa che si sta pian piano diffondendo in tutta Italia presenta agli italiani un regalo davvero unico: vincere un cellulare super nuove gratis tramite l’estrazione. Ovviamente, seguono complimenti e  false congratulazioni che ti fanno sentire davvero fortunato, ma in realtà dietro tutto questo trambusto si nasconde una truffa ben architettata.

Per poter avere il prize pool viene, poi, richiesto il pagamento delle spese di spedizione, ed una volta fatto questo significa esser caduti della truffa al 100%. Infatti, le vittime per portare a termine l’operazione indicano gli estremi del proprio conto in banca come la soluzione per l’anticipo della somma.

Allerta truffa: vinci un cellulare ma ti svuotano il conto, attenzione

Ma non è tutto: i truffatori non contenti chiedono anche il numero di telefono per poter confermare la nostra identità.

Poi è la volte di un presunto operatore di Call Center che chiama al nostro recapito dopo pochi minuti la ricezione delle credenziali bancarie.

Il suo compito è quello di informarci di un accesso non autorizzato al conto per transazioni illecite e fraudolente. Quindi, bisogna ripristinare la situazione a tutela della propria sicurezza.

Come fare? Ovviamente tramite un’applicazione da scaricare sul PC ed una sul telefono per procedere allo sblocco del conto.

State attenti a questi personaggi che davvero fanno cedere anche il più scettico.

Una volta scaricata l’applicazione, sia sul computer che sul telefono vengono caricati malware che garantiscono al malintenzionato il controllo remoto dei dispositivi.

Così, i truffatori si collegano alla banca richiedendo, al contempo, i token ricevuti dall’utente al proprio numero: si diventa anche complici di questa truffa di cui non sapevamo nulla!

La truffa del cellulare nuovo arriva fino al nostro conto

Questa è una notizia vera tanto che giorni fa si è registrato un importante ammanco di 100.000 euro in poche ore.

Ad essere coinvolti sono i gruppi Poste Italiane di Napoli e Caserta con collegamento a carte di tipo Postepay che, pur essendo munite di solo IBAN, sono in grado di contenere un ammontare massimo pari a 10.000 euro.

Come non cascare nella truffa? Diffidenza totale!

Leggi anche: Truffa su WhatsApp: messaggi di regalo fasulli da parte di Adidas


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.