Cellulari vecchi? Attenzione, potrebbero valere tantissimo

Avete dei cellulari vecchi nel vostro cassetto che intendete buttare? Non fatelo perché essi potrebbero valere anche 2500 euro!

I cellulari di un tempo, e facciamo riferimento ai cellulari degli anni ’80 e ’90, erano molto easy: erano stati creati soltanto per chiamare, per inviare messaggi e per fare tutto ciò in piena mobilità, senza stare per forza casa ad aspettare davanti al fisso una data chiamata oppure a farla. Erano basici e molto semplici da utilizzare, non avevano tutte le funzioni di adesso, certo, ma erano stati creati soltanto per i scopi effettivi dei cellulari di oggi. Non si deve schernire un cellulare d’epoca dato che, alla fine, è il padre dei moderni cellulari, e si è dovuti partire da quelli per arrivare ai cellulari dei nostri tempi ricchi di funzioni.

Un’altra cosa positiva e bella dei cellulari vecchi era che ogni marchio non voleva creare un design simile ad un altro, ma ognuno cercava di essere il più originale possibile. La negazione assoluta era NO OMOLOGAZIONE. Anzi, spesso erano gli stessi cellulari che creavano la moda o che pure la seguivano.

Anche nel settore dei cellulari non mancano i collezionisti disponibili a pagare cifre da capogiro pur di avere un cellulare del passato. I più richiesti appartengono alle seguenti aziende: Nokia, Motorola, Ericsson ed Apple.

Vecchi cellulari con enormi valori in denaro

Iniziamo dalla casa Motorola: era il lontano 1984, l’anno in cui faceva il suo ingresso nel mondo della telefonia mobile il Motorola DynaTac 8000x, considerato da molti come il primo fra i cellulari portatili con il peso di 1 Kg. Inutile dire che oggi il suo valore è proporzionato al suo peso. Un altro celebre era il Motorola RazrV3, vera icona per il design. Nasce nel 2004 ed è stato uno dei primi cellulari avente il display a colori. Dal punto di vista estetico era davvero bellissimo, molto leggero, e con una tastiera illuminata dal retro. Al giorno d’oggi il suo valoro ammonta attorno ai 150 euro ed oltre.

Arriviamo poi all’azienda la quale ha prodotto, negli ultimi anni, dei cellulari i quali indicano uno status social vero e proprio, l‘Apple. Facendo un passo indietro, arriviamo all’anno 2007, quando nasce l’iPhone 2G. Sebbene possa valere anche 2000 euro, i veri seguaci di Aplle sono anche disposti a pagare 1000 euro per un cellulare del genere, tenuto, però, in buone condizioni.

Facciamo tappa presso l’azienda finlandese Nokia, che negli anni precedenti era l’azienda telefonica che dettava legge nel campo della telefonia, contendendosi il primato con la Motorola. La Nokia fa il suo debutto con il Mobira Senator, il quale oggi vale ben 1000 euro tra i collezionisti più accaniti. Ma la vera star della Nokia, il cellulare capace di segnare un’epoca è il modello Nokia 3310, super economico, indistruttibile e affidabile. Celebre è il gioco con Snake, il quale oggi viene riprodotto come gioco anche per i cellulari dei nostri tempi. Oggi può valere intorno ai 130 euro se in perfette condizioni. Un altro Nokia molto ricercato è il modello Nokia 8810, il quale presenta undesign compatto che può valere anche 100 euro.

Molti di noi non conoscono questa azienda, ma la Ericsson è stata uno dei primi produttori di device per la massa, anche se oggi non esiste più. Uno dei modelli più celebri per il suo design era il T28; leggero, avente uno spessore ridottissimo, oltre ad uno sportellino che aveva la funzione di proteggere i tasti. Forse, l’unica pecca dal punto di vista estetico era l’antenna piuttosto grossa che aveva in alto. Se trovabile in buone condizioni, può valere anche 100 euro.

Infine, chiudiamo questo viaggio nel passato, con il primo smartphone avente un OS Google Android. Stiamo parlando dell’HTC Dream G1, un telefono bellissimo, esteticamente parlando, avente uno schermo scorrevole che nascondeva la tastiera querty. Questo è il modello più ricercato tra tutti quelli citati fino ad adesso, e può valere anche 2500 euro.


Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest – Youtube – contattaci su Whatsapp al nuovo numero 3516559380 - inserite questo numero in rubrica e inviarci il seguente messaggio tramite whatsapp: "notizie", vi risponderemo il prima possibile.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.