Chef a 25 anni? Non è possibile, non credete alla televisione

Jacques Maximin: non si può diventare chef a 25 anni, non credete alle televisioni.

Jacques Maximin, mostro sacro e fondatore della cucina contemporanea, mette in guardia tutte quelle generazioni che, guardando la tv, pensano che si possa diventare chef a 25 anni: è tutto falso.

Non si può diventare chef a 25 anni, lo dice Jacques Maximin

Jacques Maximin, 71 anni, è tra le figure più importanti della cucina moderna, un gigante, non finisce mai di mettere come prima cosa l’intelligenza nel suo settore. Fu lui il protagonista nello svegliare Ferran Adrià con un suo motto, “Creatività è non copiare”.

Era stato definito un genio creativo, provocatorio e insolente, a lui la cucina spettacolo non va proprio a genio. Nel lontano 1974 è passato alla storia per i fiori di zucca al tartufo, oggi passa il suo tempo alla consulenza e alla formazione, senza però disdegnare di preparare i piatti per le feste. Ecco in proposito cosa dichiara:

  • “Rappresentano il lascito di una cucina borghese, che riguarderà a qualcuno i sapori dell’infanzia. E’ molto importante continuare a proporre queste ricette, perché sono il fil rouge fra generazioni di chef e cuochi dilettanti”.

Poi si riferisce a tutti quei programmi che oggi, secondo lui, fanno a credere a tanta gente che si diventa chef così, durante 10 puntate di un programma. I danni sono ancora più gravi per i giovani che pensano di essere chef a 25 anni e a questo proposito dichiara:

  • “Al giorno d’oggi la televisione ha fatto credere alla gente che si possa diventare chef a 25 anni, ma è una mera illusione. Per riuscirci è indispensabile padroneggiare le basi e i classici, io conosco Escoffier a memoria, il repertorio della cucina di Gringoire e Saulnier, è una bibbia. La cucina è una ruota che gira, il sapere e i gesti si trasmettono instancabilmente. Anche se i giovani chef sono molto più liberi di quanto non lo fossi io alla loro età, affinchè la loro ispirazione non evapori in qualche moda effimera, è indispensabile che abbiano la pazienza di acquisire conoscenze autentiche, validate da lunghi anni di pratica”.

Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp