Chi sono i congiunti? Rientrano anche i fidanzati?

Direttamente da Palazzo Chigi, alcune fonti rispondo alla questione dei congiunti che ha mandato in confusione,e non poco, il paese.

Questa è sicuramente la domanda che tutti si chiedono: chi sono i congiunti? In essi rientrano anche i fidanzati e le fidanzate? I partner che abitano lontani dai propri compagni e proprie compagne? Insomma, questa è stata la questione più dibattutta sul web, con tanto di diverse interpretazioni. Finalmente, forse, ci sarebbe un chiarimento che dovrebbe essere ufficializzato nei giorni che seguono, chiarendo cosa effettivamente sarà il 4 maggio, giorno in cui si allenteranno alcune restrizione tutt’ora esistenti. Nell’attesa dell’ufficialità della questione dei congiunti, Palazzo Chigi ha detto la sua al riguardo.

I congiunti sono anche i fidanzati ed i compagni?

Finalmente ci avviciniamo in modo concreto alla fase due della quarantena che, come anticipato, prevede delle allentazioni alle restrizioni, dando agli italiani più libertà.

Sulla conferenza stampa tenuta dal premier domenica scorsa si è fatta dell’ironia, ritenendo tale fase una copia esatta della prima.

Eppure non è così: si potrà uscire dal proprio paese per fare la spesa in un altro supermercato, si potrà mangiare una pizza, seppur d’asporto, ma soprattutto si potrà vedere chi si ama.

Questa quarantena ha messo in crisi anche il nobile sentimento dell’amore, senza distinzione di sesso e di età. Molti, infatti, si sono ritrovati all’improvviso lontani dal proprio partner senza poter obiettare.

Ma sembra che un tale sacrificio potrà essere ripagato dal giorno 4 maggio 2020, quando si potranno rivedere i parenti ascendenti, discendenti ed affini, ma anche i propri compagni e fidanzati.

Non a caso, la questione dei congiunti ha mandato in tilt l’Italia intera, situazione peggiorata con articoli e fonti che estromettono dal termine congiunti i fidanzati e gli affini.

Direttamente da Palazzo Chigi arriva la tanto attesa risposta: sono ritenuti congiunti anche quest’ultimi, a cui si aggiungono anche gli affetti stabili.

Per avere maggiori precisazioni al riguardo, però, bisognerà aspettare le Faq che usciranno in questi giorni, rese note dal governo stesso.

Che sia chiaro: affinché questo diventi possibile bisogna fare appello al buon senso comune, che in concreto si traduce in divieto assoluto di assembramenti e utilizzo obbligatorio delle mascherine.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.