Chiesa e soldi: quanto guadagna Papa Francesco? Ed un semplice prete?

Quanto guadagna il prete del nostro paese? E un arcivescovo? Il papa? Ecco un’inchiesta del Messaggero la quale cattura la Chiesa ed il denaro.

La storia ci ha insegnato tante cose, e tra di esse troviamo soprattutto la nascita e l’evoluzione della Chiesa, dei suoi ruoli, delle sue cariche e delle sue funzioni e potere. La chiesa nel corso dei secoli si è arricchita sotto numerosi fronti e spesso ha dato molto scandalo: pensiamo al caso della simonia, cioè il pagamento in favore di cariche ecclesiastiche, che ha interessato la Chiesa del Medioevo. Su queste basi, c’è una domanda che oggi in tantissimi ci poniamo: quanto guadagna un uomo di chiesa in base alle sue cariche?

I guadagni degli uomini di Chiesa, le cifre

A iniziare l’indagine è il giornale il Messaggero, il quale ritiene che un parroco semplice guadagna in media 1.000 euro al mese, senza contare le offerte per le messe. per poi passare a cifre più alte. Continua col dire che il meccanismo di guadagno si basa su una specie di punteggio dell’anzianità. Ad esempio, i parroci con maggiore esperienza possono guadagnare fino a 1200 euro, mentre i vescovi fino a 3.000 euro circa. Se poi il prete è anche insegnante di religione, l’Istituto versa solo la somma che serve per raggiungere il tetto stabilito dall’anzianità, mentre se si supera la quota, il prete dovrà versare all’Istituto funziona la relativa somma maturata”.

Per quanto riguarda il Vaticano, si conta ben circa quattromila persone retribuite da esso. Iniziamo dai cardinali e arcivescovi capi di dicastero o di pontifici consigli. Questi ultimi possono guadagnare dai tremila ai quattromila euro, mentre 5 mila sono per i cardinali. Tali soldi vengono distribuiti grazie al fondo del Clero istituito all’Inps. Poi passiamo all’Ordinario Militare il quale guadagna 4.000 euro al mese, dato che per legge egli è equiparato a un generale di corpo d’armata con il relativo vitalizio per i militari di quel rango.

Il guadagno del Papa

Per Joseph Ratzinger guadagnava al mese 2.500 euro, al pari di uno stipendio di un funzionario. Diciamo che questa cifra la si può anche integrare grazie ai diritti dei tanti libri che ha pubblicato come teologo e che ha alimentato pure una fondazione che sostiene gli studi teologici. Il nostro attuale papa Francesco, al contrario del suo predecessore, non riceve nessuno stipendio, anche può attingere liberamente all’Obolo di San Pietro, il quale è un fondo istituito presso lo Ior che ha come scopo la raccolta di donazioni in arrivo nella data del 29 giugno, solennità di San Pietro e Paolo, fondi che sono richiesti per sponsorizzazione di tutti i progetti benefici a lui più cari.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.