Ciambella soffice ai fichi

Ciambella soffice ai fichi, un dolce semplice e soffice adatto per la merenda dei nostri figli o  per la prima colazione.

Il fico è un frutto molto buono per gusto, ma anche per la nostra alimentazione, svolge proprietà benefiche al nostro organismo e soprattutto nei bambini. Contiene potassio, ferro e calcio,sono ricchi di vitamine. Un frutto dolce ma meno calorico rispetto ad altri come ad esempio l’uva. In questo periodo c’è ne sono ancora; quindi perché non approfittare e fare un bel dolce? Da far portare anche come merenda a scuola ai nostri figli, questa è una ciambella soffice e semplice e la frutta le dà una nota di freschezza, si prepara in un attimo l’ho cotta nel mio fornetto Versilia che le ha donato morbidezza ma  può anche essere cotta nel forno tradizionale. Andiamo a scoprire gli ingredienti.

Ciambella ai fichi ingredienti

5 uova

150 di zucchero

120 gr d’olio di arachidi

45 gr di latte

375 gr di farina

1 bustina di lievito

1 cucchiaino di vaniglia

8 fichi

Limoncello q.b. per macerare i fichi

Preparazione

Per prima cosa lavare velocemente i fichi tagliarli a spicchi e metterli in una ciotola con il limoncello o altro liquore a scelta, lasciarli  macerare.

Poi montare bene uova e zucchero in planetaria per 12 Min, abbassare la velocità al minimo, aggiungere a filo l’olio continuando a montare e poi il latte. A mano con una spatola con movimento dall’alto val basso, amalgamare farina e lievito. Imburrare e infarinare il Versilia io 28 versare l’impasto adagiare i fichi e cospargere con un po’ di zucchero di canna. Cottura fuoco medio fiamma al minimo x 70 min prova stecchino.

Nota:

Se si vuole preparare al forno tradizionale cottura statica a 180° preriscaldato per circa 30/40 minuti.

orta con fichi preparazione


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.