Cibo a domicilio, il fatturato aumenta del 56% rispetto al 2018

Nel campo dell’e-commerce i servizi di cibo a domicilio hanno ormai il primato: nel 2019 la fatturazione è arrivata a 566 milioni di euro.

Il settore del cibo a domicilio conquista il commercio online e si conferma il primo comparto. Nel 2019 il fatturato ammonta a ben 566 milioni di euro, in aumento del 56% rispetto all’anno precedente. A confermare questi dati sono l’osservatorio e-commerce B2c del Politecnico di Milano e Netcomm, il consorzio del commercio elettronico italiano.

Il boom delle consegne a domicilio

Il servizio di cibo a domicilio si è diffuso ormai in tutta Italia, da Nord a Sud, e sempre più sono le piccole e medie imprese che varcano la porta del settore. Il presidente di Netcomm, in base ai dati, sostiene che “solo le imprese in grado di coniugare le nuove esigenze dei consumatori con le nuove tecnologie potranno essere vincenti”.

I cibi preferiti dagli italiani sono perlopiù pizza, panini, cibo cinese e giapponese, gelato, cornetti. Le città con più richieste sono Milano, Torino e Roma, seguite da Napoli, Lecce e Palermo. Il successo del cibo a domicilio è assicurato da varie motivazioni. Innanzitutto, le persone trovano il servizio molto comodo, soprattutto per lavoratori e studenti o per pranzi/cene/spuntini last minute. Inoltre, le consegne vengano effettuate ad ogni ora del giorno e in qualsiasi luogo vi troviate.

Secondo Valentina Pontiggia, direttrice dell’osservatorio e-commerce, “oggi più di 2/3 degli italiani (il 68,5%) possono fare la spesa online, ma con un livello di servizio non sempre adeguato alle aspettative”.

Ti potrebbe interessare anche: Cibo biologico: più sano o solo un lusso?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 20 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.