Cinetosi, quali sono i rimedi contro il mal d’auto?

La cinetosi è il comune mal d’auto che infastidisce numerose persone quando viaggiano non solo in macchina. Esistono dei rimedi, vediamo quali sono.

Siamo in periodo di vacanza e questo significa spostarsi con dei mezzi anche per una sola giornata di mare. Se per altri non sembrerebbe essere un problema quello dei mezzi, ci sono molte persone che soffrono di mal d’auto, chiamato anche cinetosi. Tale fastidio lo si ha per la prima volta da bambini, sembra accompagnarci nel corso della vita, ma tende anche a scomparire. Ci sono poi i casi in cui persiste anche da adulti.

In tal caso, vediamo quali sono le cause ed i rimedi per la cinetosi.

Perché si soffre di cinetosi o mal d’auto?

È disturbo di origine neurologica che tocca alcune persone in seguito a movimenti ritmici o irregolari del corpo durante un movimento.

Detto questo, la cinetosi non solo riguarda i viaggi in automobile o in pullman, ma anche in treno, aereo, nave. Addirittura, si può soffrire di cinetosi anche quando si sta sull’altalena o su una giostra.

Questo fastidio si presenta con il mal di testa, nausea, vomito, vertigini.

Secondo gli esperti, la causa più diffusa è una piccola malformazione dell’apparato vestibolare presente nell’orecchio interno, che può essere accentuata da stimoli di visivi, olfattivi o da malesseri gastrointestinali.

Quali sono i rimedi per la cinetosi?

Questi rimedi sono consigliabili sia per i grandi che per i bambini e sono:

Zenzero

Esso ha un’azione anti-nausea e digestiva, lo si trova sottoforma di pasticche o chewing-gum, trovabili in erboristeria o in farmacia, ma anche di biscotti, caramelle e tisane.

Scleranthus

È un fiore di Bach, ed è considerato efficace per chi soffre di nausea, chinetosi, vertigini.
Basta metterne una goccia sotto la lingua ed il gioco è fatto.

Pulsatilla

E’ ottimo con quella tipologia di cefalea che ci da la sensazione che la testa stia per scoppiare. In tal caso, sarebbe l’ideale assumerla non appena iniziano i sintomi.

Può essere anche ottima per attenuare il gonfiore delle caviglie dovuto magari alle tante ore di viaggio.

Olio essenziale di menta

Bisogna semplicemente bagnare il fazzoletto di carta con tale olio e annusarlo ogni tanto.

La menta risulta essere ottima per attenuare il senso di nausea provocato dal mal d’auto, ma è buona anche contro il mal di stomaco: in tal caso, sono consigliabili tre gocce in un cucchiaio di miele.

Musica

Durante il viaggio portate con voi della musica che vi piace.

Essa vi farà distrarre dal senso di nausea, meglio ancora se si ha la possibilità di metterla direttamente dallo stereo, per cantare ed esorcizzare il fastido.

Braccialetti anti-nausea

Si trovano in farmacia e sono un buon rimedio soprattutto per i bambini.

Hanno una durata molto lunga e sono lavabili in acqua fredda.
Essi hanno un bottoncino a cupola che, posizionato nel modo giusto, presenta una funzione terapeutica e preventiva nei confronti di nausea e vomito.

I consigli per viaggiare senza il mal d’auto

I posti davanti

I posti avanti sono i migliori per chi soffre di questo disturbo: qui gioca molto la carta della distrazione: concentratevi sul viaggio ed il gioco è fatto.

Mangiare leggero

Non fa bene stare a digiuno, ma nemmeno mangiare troppo!

La cosa migliore è quella di mangiare poco prima di partire un frutto, un grissino, cracker, fetta biscottata, cose che si possono portare anche in auto.

Bevete poco, soprattutto bevande a temperatura ambiente e non gassate.

No libri e cellulare

È consigliato non leggere un libro e nemmeno giocare col cellulare.

Così facendo, trasmettiamo al nostro corpo informazioni contraddittorie, cioè il movimento causato da sbalzi, accelerazioni, curve, e fissità dello sguardo, si arriva a provocare quel senso di nausea che non ci giova per nulla.

Perché, invece, non provate con le chiacchiere tra viaggiatori?

Dormire

Questa attività è consigliata soprattutto ai più piccoli: essa non ci farà minimamente pensare al senso di nausea.

Pausa respiro

Utile, infine, è anche fermarsi ogni tanto a prendere una boccata d’aria e far muovere le gambe.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.