Classifica marcatori Serie A: il punto dopo 7 giornate

il resoconto della Classifica marcatori Serie A, dopo 7 giornate, nei primi 10 posti

Classifica marcatori Seria A guidata da Ciro Immobile, dopo 7 giornate in cui iniziano a profilarsi i primi umori, malumori, pronostici e obiettivi concreti per le squadre in un campionato entrato decisamente nel vivo. Seguiamo i primi 10 posti della Classifica marcatori Serie A e chi sono i candidati ad arrivare fino in fondo per il premio cannoniere.

Classifica marcatori Serie A: i primi 10 cannonieri dopo 7 giornate

Ciro Immobile della Lazio 7 reti

Duvan Zapata della Atalanta 6 reti

Domenico Berardi del Sassuolo 5 reti

Andrea Belotti del Torino 5 reti

Alfredo Donnarumma del Brescia 4 reti

Marco Mancosu del Lecce 4 reti

Dries Mertens del Napoli 4 reti

Edin Dzeko della Roma 4 reti

Luis Muriel della Atalanta 3 reti

Christian Kouame del Genoa 3 reti

I più attesi e quotati Cristiano Ronaldo e Romelu Lukaku sono poche posizioni più in basso, anche loro a quota 3 reti.

Classifica marcatori Serie A: chi la spunterà alla fine? 

Difficile prevedere chi sarà il vincitore di questa Classifica marcatori Serie A alla fine della stagione, anche perché mancano ancora 31 partite al termine. Per qualcuno potrebbe stupire il leggero ritardo di Cr7, che ha appena conseguito i 700 gol in carriera, durante la gara Ucraina – Portogallo, ma il portoghese si sa, come accadde l’anno scorso, dovendosi adattare al nuovo campionato, inizia a dare il suo meglio a partire da gennaio, come faceva anche al Real Madrid. Si prospetta un anno piuttosto prolifico per i sempreverde Immobile e Belotti, abituati a toccare i 20 e passa gol di norma nella Classifica marcatori Serie A. Dubbi su Lukaku, l’attaccante strapagato dell’Inter è partito col botto le prime due gare, ha siglato un bel gol nel derby col Milan e poi ha deluso nel big match con la Juventus, la possibilità che anche il gigante belga superi la doppia cifra dei 10 gol è comunque piuttosto probabile. Stupisce Quagliarella, fermo ad un gol, capocannoniere della passata stagione, ma la sua Sampdoria, dopo 7 giornate è andata piuttosto male. Col cambio in panchina di allenatore chissà che non cominci a decollare pure il bomber trentasettenne.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp