Colesterolo: cambiare stile di vita per evitare il rischio di infarto o ictus

Il test nel sangue verifica se hai il colesterolo alto, ma è meglio apportare modifiche precoci al tuo stile di vita per ridurre al minimo il rischio di infarto o ictus.

La prima cosa da fare è verificare il livello di colesterolo nel sangue. Non vi affidate ai test nelle farmacie o nei supermercati, utilizzate come prima cosa le analisi. È consigliato che lo faccia un professionista sanitario, presso una struttura accreditata dal SSN.

Colesterolo: quando si manifestano i sintomi è troppo tardi

I sintomi del colesterolo alto si manifestano solo quando inizi a soffrire di malattie cardiache di conseguenza: accumuli molta placca grassa nelle arterie, inizi a provare respiro affannoso, dolori al petto o angina. A quel punto, la condizione è irreversibile, si è esposti al rischio di infarto o un ictus. Per evitare tutto ciò, prevenire è assolutamente meglio che curare.

Cambiare lo stile di vita

Cambiare lo stile di vita non è impossibile, ci vuole solo tanta volontà. Molte le persone in sovrappeso che con un apporto di grassi saturi troppo elevato,  porta a livelli troppo alti di colesterolo.

Quindi, il primo passo da fare è quello di ridurre l’assunzione di grassi saturi e mangiare più cibi a base di soia, noci, avena o orzo. Mangiare più fibre e verdure può aiutare a gestire anche i livelli di colesterolo.

Fare esercizio fisico, di base è consigliato almeno un minimo di due ore e mezza di esercizio fisico di intensità moderata a settimana.

Se dopo circa tre mesi di dieta equilibrata e un maggior esercizio fisico, i livelli di colesterolo non sono cambiati, allora i livelli di colesterolo nel sangue potrebbero essere genetici.

Per questo motivo è molto importante conoscere la storia medica di tutta la famiglia.

Alcune persone hanno valori normali di colesterolo e  pressione sanguigna, ma hanno una storia familiare di malattie cardiache e infarti o ictus, in questi casi vengono prescritti farmaci, molto spesso statine, che vengono assunti una volta al giorno.

Tutti dovrebbero vedere il proprio medico di famiglia ogni anno per controllare il colesterolo e la pressione sanguigna.

Come incide la pressione alta su diabete e colesterolo?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp