Collaboratrici domestiche o badanti che lavorano in nero, possono incastrare il datore di lavoro

Le badanti o collaboratrici domestiche possono spiare con telecamere per provare un rapporto di lavoro.

Adesso si può, le badanti e le collaboratrici domestiche che lavorano in nero, possono incastrare il loro datore di lavoro nascondendo in tasca un registratore o una piccola telecamera spia, lo ha stabilito una sentenza della Cassazione. Bisogna fare attenzione però a non violare la privacy del datore di lavoro, e per non incorrere alla violazione le condizioni devono essere due: la prima è che la collaboratrice domestica sia presente nel momento della registrazione, e la seconda è che nelle immagini non devono finire scene di vita privata.

Sentenza rivoluzionaria della Cassazione, felici le collaboratrici domestiche

Per le collaboratrici domestiche e badanti è arrivato il momento della riscossa, la Cassazione gli ha dato la possibilità di usare dispositivi di registrazione anche se non autorizzati, non sono motivo di violazione della privacy filmati che riguardano l’arredo, l’argenteria, e anche l’interno dei guardaroba, anche se ci fosse biancheria intima. Di conseguenza la prova video è valida durante un processo di lavoro.

Dall’altro lato la Cassazione ha sempre qualificato come reato quando il padrone di casa si è servito di telecamere nascoste in casa per spiare la colf o la badante; si tratta di una violazione delle norme dello statuto dei lavoratori che vietano il controllo a distanza dei dipendenti.

Sempre la Cassazione in passato ha spiegato che il titolare dell’immobile, lontano da casa, non può lasciare una telecamera o un registratore per spiare e filmare conviventi o ospiti anche se occasionali; la sua assenza genera la convinzione e la certezza di non essere né visti né sentiti, concedendo loro quel margine di privacy che non si può violare.

Colf e badanti: cambiano le regole sugli stipendi dal 2020


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube