Colori in tavola, menù domenicale dall’antipasto al dolce

Colori in tavola un menù fatto d’ingredienti che apportano benefici; pochi grassi ma ricchi di potassio e sali minerali, tra cui patate e peperoni.

I colori in tavola, un menù fatto di piatti colorati e belli da vedere. Di prodotti che oltre ad allietare la tavola apportano anche benefici per le loro proprietà; peperoni, gamberi, calamaro e patate sono leggeri e con poche calorie. In compenso sono ricchi di potassio e alcuni di essi pieni di betacarotene e sali minerali; come i peperoni.  Un pranzo domenicale basato su questi ingredienti e sulla leggerezza del pesce; anche se la domenica resta comunque un giorno di festa e si esagera un po’.

Un pranzo fatto di colori che si apre con un antipasto molto sfizioso quali sono: i panzerotti  con ricotta, un primo di pasta altrettanto colorato; i paccheri con calamaro, olive e peperoni. Come secondo, il pesce fritto che possiamo accompagnare da un contorno di patate e peperoni. Per dolce, un panettone ripieno di gelato, anche se qui i colori e la leggerezza non c’entrano nulla, solo tanto gusto, ma si può fare; intanto il pranzo è leggero.

MENÙ COLORI IN TAVOLA

Antipasto: Panzerotti con ricotta

I panzerotti con ricotta; piccoli fagottini di pasta tipo frolla ripieni inoltre di prosciutto cotto, uova sode e provola, poi chiusi a mezzaluna e infine fritti. Un’idea sfiziosa, golosa e soprattutto semplici da fare. Adatti per molte occasioni come antipasto per un pranzo di famiglia, per una cena ma anche per arricchire un buffet per feste. Vediamo subito cosa occorre. QUI RICETTA

panzerotti con ricotta

Primo piatto: Paccheri calamaro e olive con peperoni

paccheri calamaro e olive in crema di peperoni; un primo piatto semplice ma dal gusto e sapore sfizioso. Una portata alternativa, in verità un’idea diversa per preparare  un piatto di pesce. Inoltre è buono come secondo piatto; ovviamente aumentando le dosi, oltre che  perfetto per condire un primo di pasta. Andiamo dunque a vedere cosa occorre. QUI RICETTA

Secondo piatto: Pesce fritto

Il pesce fritto è un secondo piatto sfizioso e tanto gustoso. È molto rinomato e richiesto tra le famiglie italiane, è adatto a ogni tipo di occasione accompagnato da insalata, servito anche con una spruzzata di limone, inoltre è uno dei piatti serviti  nelle feste natalizie. Il pesce fritto si fa usando  calamari,  seppie, gamberi o gamberoni ma anche triglie o altri tipi ancora, dipende un po’ dal gusto personale. Per questa ricetta ho usato seppie, calamari, baccalà e gamberi, per fare un fritto croccante e asciutto basta infarinare con semola di grano duro e friggere a 170°. Andiamo a vedere come si fa. QUI RICETTA

pesce fritto

Contorno: Peperoni e patate

Il pesce fritto è un secondo piatto sfizioso e tanto gustoso. È molto rinomato e richiesto tra le famiglie italiane, è adatto a ogni tipo di occasione accompagnato da insalata, servito anche con una spruzzata di limone, inoltre è uno dei piatti serviti  nelle feste natalizie. Il pesce fritto si fa usando  calamari,  seppie, gamberi o gamberoni ma anche triglie o altri tipi ancora, dipende un po’ dal gusto personale. Per questa ricetta ho usato seppie, calamari, baccalà e gamberi, per fare un fritto croccante e asciutto basta infarinare con semola di grano duro e friggere a 170°. Andiamo a vedere come si fa. QUI RICETTA

peperoni e patate

Dolce: Panettone ripieno di gelato

Il panettone ripieno di gelato, buono nonché goloso. Le feste sono appena passate e il panettone è il dolce che va per la maggiore nel periodo natalizio; può capitare infatti che ne avanza qualcuno. Perché non consumarlo ripieno di gelato? È vero che non siamo nella stagione adatta ma il gelato si gusta bene anche d’inverno e poi con il panettone il connubio è perfetto. Cosa occorre? Un panettone classico e del gelato con il gusto che si preferisce, se poi è artigianale ancora meglio; il mio è fatto in casa. Andiamo alla ricetta. QUI RICETTA

panettone ripieno di gelato


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.