Come evitare le truffe: ecco gli imbrogli più frequenti 

Dalle diete miracolose al phishing alle truffe di chi propone offerte vantaggiose: ecco come smascherare gli imbroglioni e muoversi in sicurezza

Complice forse il maggior tempo trascorso da molti al computer quest’anno, nei primi quattro mesi del 2020 la polizia postale ha registrato 4.201 denunce per truffe online, quasi quante quelle verificatesi in tutto il 2019. Le modalità con cui le persone vengono raggirate sono molteplici e se pensate di avere a che fare con un truffatore, o volete comunque evitare di cadere nei tranelli del web e del mondo reale, in questo articolo vi spiegheremo come fare a riconoscere quelli più comuni.

Phishing e vishing: le truffe più comuni del web

Siamo bersagli del phishing quando riceviamo un’email con il logo fittizio di un istituto di credito o di una società di commercio elettronico che ci esorta a fornire dati riservati, come il numero della carta di credito o password varie, per poter risolvere problemi tecnici o per altri motivi. 

Questi dati non vengono mai chiesti ai clienti, e infatti il link contenuto in questo tipo di email in cui dovremo inserire le credenziali o la password richieste, ci condurrà a un sito simile a quello dell’istituto o della società originale dietro al quale si nascondono i nostri truffatori.

Se riceviamo l’email nella casella spam, come spesso accade, allora la truffa è certa, specie se sono presenti errori grammaticali nel messaggio o riferimenti a conti correnti mai aperti.

Non solo per email, ma spesso questo tipo di raggiro può avvenire anche con degli sms o comparirci in forma di pop up mentre navighiamo su siti non proprio sicuri.

Ultimamente poi, ci sono state numerose segnalazioni di vishing, cioè voice phishing, in cui si viene contattati al telefono dai truffatori che chiedono dati personali, anche spacciandosi per dipendenti che cercano di bloccare un furto o per rappresentanti o ispettori delle forze dell’ordine. Quindi, in guardia!

Richieste assurde per email

Un consiglio per evitare truffe è quello di guardarsi dal rendere pubblico il proprio indirizzo email, di cui certi malintenzionati possono servirsi per minacciarci o estorcerci denaro. Possono ad esempio far finta di possedere contenuti scandalosi su di noi, tipo video o foto, e chiederci soldi per non divulgarli. In questo caso dobbiamo sempre denunciare l’accaduto e non assecondare il ricattatore, che probabilmente ci sta solo prendendo in giro.

Per email si ricevono anche messaggi di aiuto di persone che chiedono denaro per una buona causa, promettendo che verrà restituito con gli interessi. Ovviamente, niente di più falso.

Acquisti e offerte: un mondo di tranelli

Quando parliamo di acquisti, sia in negozi reali che online, i truffatori possono davvero sbizzarrirsi. Un primo campanello d’allarme è sicuramente quello di un’offerta troppo vantaggiosa, ad esempio di un cellulare nuovissimo di ottima qualità che negli altri negozi non si trova ad un prezzo così basso. La prima cosa da fare infatti, è sempre fare paragoni con gli altri negozi e valutare se quello dell’offerta super vantaggiosa sembra affidabile. Come si presenta il venditore? Ha un nome noto? Il luogo in cui dovremmo acquistare il prodotto ci convince? 

Ciò vale tanto per i negozi fisici che per quelli virtuali, dove foto palesemente photoshoppate o di bassa qualità possono stare a significare che il prodotto nella realtà non è come si presenta. 

Dobbiamo anche riconoscere che chi ci chiede di pagare prima di averci mostrato la merce potrebbe facilmente truffarci per cui, o dovremmo fare in modo di ottenere uno scambio immediato, oppure nel caso degli acquisti online, di effettuare il pagamento in modo sicuro e tracciabile.

A questo scopo, sono da evitare le ricariche delle carte prepagate, di cui il truffatore potrebbe disfarsi una volta avvenuto il pagamento. Dato che queste in molti casi sono munite di Iban, una cosa che potremmo fare è controllare se l’iban abbinato alla transazione appartiene a un conto corrente o a una prepagata tramite uno dei tanti siti online disponibili, come questo.

Trading online: occhio ai facili guadagni

Se non sappiamo assolutamente nulla di finanza ma vogliamo comunque provare a guadagnare tramite azioni e speculazioni, cerchiamo perlomeno di affidarci a broker sicuri. Nessun broker che promette facili guadagni e strumenti finanziari ultra vantaggiosi è tale, soprattutto se non offrono formazione al loro cliente e hanno sede in paradisi fiscali.

Le diete miracolose

Le grandi protagoniste di molti pop up e pubblicità sono le diete miracolose, che mostrano foto di “prima” e “dopo” inconciliabili tra loro e sponsorizzano strani intrugli che dovrebbero farci ottenere un corpo perfetto in poche settimane. Le stesse foto dei “medici” che propongono certe diete spesso hanno qualcosa che non vanno, quindi informiamoci sempre e teniamo a mente che dei veri risultati si ottengono in tempi più lunghi, con l’esercizio fisico e una sana alimentazione su misura


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp