Come prevenire e gestire il Coronavirus con le app di Google

Come servirsi della teconolgia in tempi di Coronavirus? Google consiglia delle applicazioni che possono aiutare a gestire e prevenire il virus.

La tecnologia ed il mondo della app come possono aiutarci in un periodo così delicato, in pieno Coronavirus? Sembrerebbero due mondi troppo diversi, che non hanno nulla in comune, eppure tante volte la tecnologia ha aiutato il benessere e la salute degli altri, ed il Coronavirus in tal caso non fa eccezione. Certo, non si può pretendere che un’app possa dirci se abbiamo contratto il virus o come sia possibile guarirne, però Google ha creato delle applicazioni capaci di aiutare le persone almeno a prevenire il Coronavirus. Scopriamole inisieme e vediamo quali sono le loro funzioni.

Le app di Google per gestire e prevenire il Coronavirus

In particolare, parliamo di  quattro applicazioni: due di esse permettono alle persone di condividere in tempo reale con i propri parenti ed amici dove essi si trovano, e poter creare addirittura una propria cartella clinica.

La creazione di tale documento non è un’invasione della privacy, ma permette di accedere in modo più veloce a tutti i dati relativi alla propria salute, in caso di emergenza Coronavirus.

Poi, ne sono state realizzate altre due le quali permettono a chiunque le scarichi di potersi meglio informare sulla situazione.

 

Passiamo, adesso, ai nomi di tali applicazioni: la prima si chiama Medical ID, disponibile in versione  gratuita, ma anche a pagamento per poter usufruire di una versione più completa.

Una volta scaricata bisognerà inserire le generalità, oltre a tutte le informazioni mediche e l’ospedale più vicino a noi.

Poi ci sono Twitter e Google News,ormai conosciuti entrambi, le quali fungono da principale fonte di informazione.

Con esse si possono anche decidere gli argomenti preferiti sulla quale verrete informati costantemente.

Infine c’è poi Glympse. Con tale applicazione si possono creare dei gruppi privati dove poter condividere il luogo in cui ci si trova in tempo reale.

 

Leggi anche:

Coronavirus, i cinema restano aperti ma a condizioni rigide


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.