Come proteggere le piante del caldo: alcuni consigli utili

Le piante sono da paragonare agli esseri umani e agli animali, anche loro soffrono quando le temperature si fanno cocenti.

Le piante sono da paragonare agli esseri umani e agli animali, anche loro soffrono quando le temperature si fanno cocenti, è un momento molto critico per la salute delle piante, ma anche delle aromatiche e dei prodotti dell’orto. Il caldo torrido, i raggi solari bollenti e colpi di calore, le piante soffrono l’afa proprio come noi umani. Il loro disagio lo si vede sulle foglie, si ingialliscono, si accartocciano, i fiori si seccano, si disidratano perdendo vigore e vitalità. Le più pericolose sono le ondate di calore, spesso giungono a sorpresa e ci cogliono impreparati. Meglio correre ai ripari, cerchiamo di preservare il nostro angolo verde e mantenerlo in salute. Ecco i consigli da mettere in pratica:

Piante: innaffiature frequenti

La quantità di acqua che si dà a disposizione delle piante fornisce loro una resistenza maggiore al caldo e impedisce alle cellule vegetali di disidratarsi. Fate attenzione, l’innaffiatura deve avvenire nelle ore più fresche della giornata, mattina o sera, il caldo forte farebbe evaporare subito l’acqua disponibile. Innaffiare durante il giorno comporterebbe al rischio che le gocce d’acqua possano fare da lente ai raggi solari bruciando così le foglie. Nei momenti più critici, si può intervenire con uno spruzzino per nebulizzare l’acqua sulle foglie.

Fare schermature con i teli

Tutti i negozi di giardinaggio vendono i teli o le reti ombreggianti per schermare dai raggi diretti del sole, è un’ottima soluzione per evitare danni seri provocati dal caldo. Così facendo le piante godranno di uno speciale microclima che le preserverà’ la salute. Un’altra alternativa, potrebbe essere di mettere le piante sotto un gazebo, o comunque una zona fresca e ombreggiante.

Il procedimento della pacciamatura

Consiste nel coprire il terreno con qualsiasi materiale riflettente, erba secca, paglia, in grado di preservare l’umidità, evitando che la riserva idrica della pianta evapori troppo in fretta e così abbassando la temperatura delle radici proteggendole. La pacciatura fatta con materiale biodegradabile, farà sì che sia assorbito dalla terra, lasciandola più ricca. Pacciamare impedisce alle piante che crescano e prolifichino sgradite e infestanti e contribuiscono ad un aspetto curato e ordinato del giardino o del terrazzo.

5 piante resistenti al sole e al caldo: ecco quali sono