Come rendere la batteria del tuo cellulare Android più autonoma?

La batteria del nostro cellulare si scarica troppo velocemente? Come possiamo fare per evitarlo? Esiste la calibrazione che può risolvere tutto.

Se vi siete accorti del fatto che la batteria del vostro cellulare diventa scarica dopo poco aver acceso il vostro cellulare, non dovete assolutamente preoccuparvi dato che è una cosa che può riguardare sia i cellulari vecchi, ma anche quelli nuovi, che sono davvero ultrapotenti. In pratica, è un problema abbastanza comune che si risolve con la procedura guidata alla calibrazione batteria Android che tutti noi dobbiamo utilizzare periodicamente. Continuiamo di seguito a parlare.

Batteria Android che dura poco, come resettare la batteria con la calibrazione?

Non tutti conoscono questa nuova realtà che è la calibrazione Android, la quale serve per rimettere in assetto la batteria.

Non è una cosa difficile da capire, ma possiamo spiegarla attraverso un esempio.

Prendiamo in considerazione  un’automobile a cui si è fatto il pieno ma il cui indicatore di livello segna rosso fisso. Quindi, ci troviamo in una situazione dove è impossibile stabilire la reale autonomia della vettura.

Beh, stessa cosa avviene per gli smartphone Android, e quindi dobbiamo solo ripristinare i valori corretti.

Come si può calibrare la batteria del tuo smartphone?

Detto questo possiamo passare alla parte pratica della nostra guida.

E’ possibile avere la conferma sullo stato di salute del supporto hardware giunge per mezzo dell’utility software raggiungibile se si fa il seguente percorso:  Impostazioni > Info Telefono > Stato Batteria.

Se verifichiamo una errata lettura dei dati facciamo in questo modo:

– scarichiamo il cellulare fino alla fine;

-inseriamo il caricabatterie;

-lasciamo il telefono in carica fino al 100% con caricabatteria connesso;

-continuiamo a caricare aspettando ulteriori 2-3 ore dopo la ricarica completa;

-trascorso questo tempo stacchiamo il cavetto per 10-15 minuti lasciando spento il dispositivo;

-ricolleghiamo il cavo con il cellulare ancora spento per ulteriori 10-15 minuti;

-con ancora il telefono in carica accendiamolo fino a completare l’accesso al sistema;

– stacchiamo il caricabatterie.

E’ possibile eseguire la suddetta procedura utilizzando le opzioni per la ricarica rapida, qualora fosse disponibile.

Altrimenti serviranno fino ad 8 ore per completare il tutto ed una accurata pianificazione dei tempi.

Non si esclude la possibilità di ripetere la procedura più volte.

Vi ricordiamo che la calibrazione andrebbe effettuata mensilmente o qualora il problema si ripresentasse. Così facendo si potrà evitare il naturale deterioramento delle celle ora inerti a causa dei dati falsati.

Leggi anche: 2 nuove app nocive per la batteria del nostro cellulare, quali sono?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.