Come riciclare nel modo giusto l’abito da sposa

L’abito da sposa è forse l’elemento più costoso dell’intero matrimonio e non sono poche le donne che decidono di dargli una seconda vita. Vediamo come.

Una delle questioni più difficili di cui trattare è l’abito da sposa. Non stiamo parlando della moda da seguire, del modello perfetto per il nostro corpo e altri aspetti legati allo stile, ma alla fatidica questione: l’abito da sposa che fine farà dopo il giorno del matrimonio? Quante volte sentiamo dire le future neo spose dire “voglio comprare un abito che poi posso utilizzare”, mentre dall’altra parte le fanno eco chi la pensa diversamente con “nel giorno del mio matrimonio devo avere l’abito da sposa più bello in assoluto, e poco importa se non potrò più usarlo”? Ecco, questo è proprio un dibattito tra due posizioni che sono l’esatto opposto e che non hanno una via di mezzo. In Italia, poi, esiste questa sacralità dell’abito da sposa che ci insegue da generazioni, ma non sono nemmeno così pochi i casi in cui la futura neo sposa decida di comprare un abito da poter indossare anche altre volte. Ricordate Alessia Marcuzzi che alla finale dell’Isola dei Famosi decise di indossare il suo abito da sposa con cintura e stivali, tanto da renderlo irriconoscibile? Ecco, noi di questo vogliamo parlarvi oggi: come dare una seconda vita all’abito da sposa.

Come dare una seconda vita all’abito da sposa

L’abito da sposa è forse l’elemento più costoso di un matrimonio, superato solo dal ristorante. C’è chi lo vuole tenere come reliquia e chi vuole utilizzarlo ancora.

Per chi la pensa in questo ultimo e secondo modo vi diciamo che esistono dei brand che fanno a caso vostro.

Tanti marchi stanno infatti rivoluzionando l’abito da sposa, rendendolo meno pomposo, togliendogli proprio quella caratteristica di essere l’abito per solo qule giorno, e stanno creando dei modelli molto più versatili.

Quindi, se siete di questa idea iniziate a fare le vostre ricerche cosi da poterlo riutilizzare con degli accessori e renderlo appropriato anche per più occasioni diverse.

Un’altra idea sarebbe quella di comprare un abito con corpetto e gonna separati. Infatti, il primo si può usare anche sorpa i pantaloni, ovviamente tenendo bene conto di come si presenti.

Mentre la gonna può essere usata con un altro corpetto così da sfoggiare un look da cerimonia per un battesimo, una comunione o un altro matrimonio.

Si potrebbe, anche, fare una cosa più rivoluzionaria: modificare il proprio abito.

Per fare questo avrete bisogno di una bravissima sarta che è anche stilista, così da consigliarvi meglio come poter dare nuova vita al vostro abito.

Infine, se proprio volete evitare modifiche ed eccetera, comprate un completo bianco composto da giacca e pantalone.

Sicuramente lo userete spessissimo!

 

Leggi anche:

Le donne single in Giappone si sposano da sole, l’ultima curiosa novità


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.