Come riconoscere le persone psicopatiche: ne hai qualcuna attorno?

La psicopatia è una malattia mentale, spesso pericolosa per chi ne è affetto e per chi si trova attorno a lui. Eccone alcuni segni e sintomi.

Nella mentalità collettiva gli psicopatici sono generalmente rappresentati come serial killer o persone capaci di torturare qualcun altro senza un minimo di empatia o rimorso. Una persona psicopatica, però, non è necessariamente un killer, ma può riuscire a manipolare e distruggere la mente di chi lo circonda. Gli esperti dicono che tra l’1% e il 3% della popolazione ha tendenze psicopatiche. Non tutti sono criminali, ma sono, comunque, pericolosi.

Come riconoscerli

Mancanza di colpa: uno psicopatico fa tutto ciò che vuole, senza pensare che le sue azioni possono danneggiare, fisicamente o psicologicamente, le persone che lo circondano. Gli psicopatici sono riconosciuti come astuti e in grado di indurre le persone a fare cose che normalmente non farebbero. Possono usare il senso di colpa, la forza e altri metodi di manipolazione.

Mancanza di empatia: la mancanza di empatia e la riluttanza ad accettare le proprie responsabilità sono gli indicatori chiave nel riconoscimento del disturbo.

Senso di superiorità: uno psicopatico crede di essere più intelligente o più potente di quanto non sia in realtà.

Uno psicopatico gode nel far sentire gli altri totalmente colpevoli. E’ in grado di manipolare le emozioni delle persone per far sì che queste facciano esattamente ciò che lui vuole. Inoltre riescono a far sentire l’altro isolato, pur essendo in loro presenza.

riconoscere e proteggersi da uno psicopatico

Un’altra caratteristica di chi soffre di psicopatia è quella di emanare un’aria di fiducia, che attira naturalmente gli altri verso di sè. Spesso le persone psicopatiche hanno un lavoro stabile e un relativo successo. Possono anche avere una relazione, che, in apparenza, può sembrare del tutto normale.

Possiamo concludere affermando che gli psicopatici sono dei veri e propri incantatori, in grado di indossare una maschera per interagire facilmente con gli altri e farli cascare nella propria trappola. Di conseguenza il loro principale strumento di interazione è la manipolazione.

 

 

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.