Comprare casa con 6,6 annualità di stipendio, ecco la città più cara

Comprare casa occorrono 6,6 annualità in media in Italia, il costo è diminuito a confronto di 10 anni fa, ma qual’è la città resta la più cara?

Un’analisi recente dell’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha evidenziato che per comprare casa sono necessarie 6,6 annualità di stipendio. Rispetto a 10 anni fa per acquistare casa un lavorare doveva investire oltre nove anni di stipendio, oggi ne bastano poco più di sei. Ma dall’indagine di Tecnocasa nell’ultimo semestre gli stipendi necessari sono aumentati.

Comprare casa: in costo da sostenere

Per le famiglie italiane è sempre una priorità acquistare casa, ma va ribadito che c’è la necessità di mettere a disposizione somme di denaro importanti, che possono raggiungere anche alla somma di molti anni di stipendio. Per individuare il numero necessario di anni di stipendio bisogna prendere in considerazioni diversi elementi, come l’andamento dei prezzi delle case, la fiducia delle famiglie nell’economia italiana e in fine l’accesso al credito. Anche se aiutandosi con un mutuo la somma da anticipare per l’acquisto della casa è inferiore, occorre mettere in conto che a causa degli interessi l’importa da pagare sarà maggiore.

Dall’indagine di Tecnocasa di quest’anno risulta che a livello nazionale per l’acquisto di un immobile occorrono 6,6 annualità di stipendio. In relazione a quello del 2018 risulta essere aumentato di 0,4 annualità di stipendio in più.

Si possono fare due considerazioni di conseguenza per fenomeno dell’aumento dei costi: che gli stipendi medi  sono diminuiti o che i prezzi medi delle case sono cresciuti.

Annualità necessarie nelle grandi città

Se facciamo un confronto in un periodo di tempo più lungo, come ad esempio paragonando i costi di 10 anni fa con quelli di adesso, si può notare che si è passati da 9 annualità a 6,6 di oggi.  In questo frangente per acquistare casa a Roma occorrono 4,4 annualità in meno, mentre a Milano 2,3 annualità in meno. Invece le annualità sono inferiori, 1,3 annualità di stipendio in meno, per acquistare casa a Bologna e a Verona.

In conclusione, possiamo dire che a causa del rialzo costante dei prezzi a Milano, con tassi di crescita superiori alla media, è la città più costosa d’Italia, segue Roma e Firenze. La città che invece servono meno annualità di stipendio è Palermo con solo 3,7.

Comprare casa affittata: quali conseguenze per l’acquirente


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.