Concorsi pubblica amministrazione: si riparte da quelli sospesi

Dopo due mesi ripartono i concorsi nella pubblica amministrazione. Ecco le novità sulle procedure concorsuali.

Fabiana Dadone, ministra della pubblica amministrazione, sulla sua pagina Facebook, conferma la ripartenza dei concorsi pubblici sospesi a causa dell’emergenza coronavirus. Ha rassicurato, inoltre, che i cambiamenti sulle procedure concorsuali interesseranno i nuovi bandi di concorso e non quelli sospesi. Vediamo le novità nella pubblica amministrazione.

Concorsi pubblica amministrazione: ultime novità

Lo sblocco dei concorsi pubblici, che come ricordiamo erano stati sospesi a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus, è atteso da tanti candidati che sperano in una assunzione nella pubblica amministrazione ora che le aziende private sono in difficoltà dopo l’epidemia COVID-19.

La ministra Dadone, nella diretta di oggi su Facebook, promette che inizierà per la pubblica amministrazione un fiorente periodo di reclutamento e che “c’è posto per tutti”. Infatti, sono previsti i concorsi che porteranno circa 36mila nuovi posti di lavoro. Tra questi ricordiamo: 16mila assunzioni nella scuola, 9.600 posti nella sanità con il reclutamento di infermieri e, infine, 600 posti saranno per gli assistenti sociali.

Inoltre, la stessa ministra ha confermato che per i nuovi concorsi cambieranno le modalità di selezione e le competenze, in modo da avere nella pubblica amministrazione personale in grado di adattarsi e affrontare le situazioni che cambiano velocemente.

Per questo è necessario reclutare personale idoneo attraverso concorsi più snelli e selettivi al fine di rendere le procedure concorsuali più veloci e dinamiche. “Questo potrà avvenire con la digitalizzazione e la dislocazione delle prove sul territorio”, ha così concluso la ministra Dadone.

Per conoscere i concorsi e tutte le offerte di lavoro attualmente in scadenza vi consigliamo di consultare la nostra Categoria: lavoro.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp