Concorsi scuola, per la Dadone sì alla modalità telematica

La ministra della pubblica amministrazione Fabiana Dadone ritiene possibile lo svolgimento in modalità telematica dei concorsi scuola.

La scuola italiana è caratterizzata da un grande numero di precari che aspettano di poter diventare docenti di ruolo a tutti gli effetti. Questa possibilità doveva presentarsi nell’anno in corso, con ben 4 concorsi dedicati, ma a causa del Coronavirus, come sappiamo, la scuola e tanti altri istituti sono in modalità stand by. Come abbiamo già detto in precedenza, la ministra Azzolina aveva dichiarato che i concorsi sarebbero stati momentaneamente sospesi e che si sarebbero svolti quando si sarebbe tornati alla normalità. Eppure, c’è chi parla di possibili concorsi da svolgere in modalità online, prendendo in considerazione il curriculum. A fare questo ragionamento è la minista della pubblica amministrazione Fabiana Dadone. Vediamoci più chiaramente.

Dadone: sì ai concorsi scuola in modalità telematica con la valutazione del curriculum

I quattro concorsi sopra nominati sono: il concorso straordinario per la scuola secondaria di primo  e secondo grado;  concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado; concorso per la scuola infanzia e primaria ed il concorso straordinario sempre per la scuola secondaria I e II grado rivolto all’abilitazione.

Ancora adesso il Miur si sta occupando di realizzare un decreto scuola che si occupi, tra la gestione degli esami di maturità 2020 e quelli di terza media, anche dei concorsi scuola.

Lo scorso 1° aprile 2020 la ministra Fabiana Dadone ha reso nota una circolare esplicativa concentrandosi esclusivamente sulla materia dei concorsi scuola e della loro probabile sospensione.

In termini molto semplici, all’interno di tale circoare la ministra Dadone rende noto che è possibile lo svolgimento dei concorsi pubblici, in questo caso della scuola, secondo la modalità di tipo online.

Qualora, invece, questa soluzione venisse definita non appropriata, è possibile effettuare anche la valutazine dei titoli e dei servizi di ogni docente precario.

Si tratta di pura ipotesi, ma di comunque una possibilità per sbloccare la situazione dei tanti precari che attendono da tanto tempo tali concorsi.

Aspettiamo in questi giorni ulteriori informazioni al riguardo.

Qui la nota:

http://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/dipartimento/02-04-2020/circolare-n-2-del-1-aprile-2020

 

 

Leggi anche:

Didattica a distanza: la Rai aumenta i suoi aiuti per la scuola


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.