Concorsi scuola, sono previste 70.000 assunzioni per i docenti

Sono previsti dei concorsi, ma anche altre misure, in grado di permettere l’inserimento di 70.000 unità nel settore della scuola. Vediamo di cosa si tratta.

Poco tempo fa, si parla di giorni, è stata diffusa una notizia che vede la creazione di nuovi bandi di concorso che prevedono l’assunzione di ben 70.000 docenti tra nuovi concorsi e stabilizzazioni contrattuali. Le nuove assunzioni annunciate in questi giorni non sono altro che il prodotto derivante dall’incontro tra il Miur e i Sindacati della scuola, e per lo più, saranno fatte all’interno delle scuole secondarie, di infanzia e primarie. Ma scopriamo qualcosa in più.

Si parla di 70.000 Assunzioni per i docenti, quali sono i concorsi?

La selezione per i diversi concorsi è rivolta ai candidati abilitati e non abilitati, precari con 3 anni di insegnamento e laureati. Dall’altra parte, il Ministero dell’Istruzione ha anche realizzato un progetto volto all’attivazione di nuovi percorsi abilitanti all’insegnamento. Andiamo a vedere, ora, nel dettagglio tutte le informazioni da conoscere.

I concorsi scuola per i docenti ed un nuovo PAS

Come già avevamo anticipato sopra, nei giorni scorsi il Miur ha avuto presso la sua sede un incontro molto importante a cui hanno partecipato tutte le sigle sindacati della scuola. Una volta finito l’incontro, i sindacati si son ritenuti soddisfatti dei risultati raggiunti con degli accordi stabiliti con il Miur. Gli accordi di cui i sindacati si mostrano fieri sono i seguenti:
tra pochi mesi, il Miur pubblicherà 3 bandi per Docenti, i quali permetteranno di ottenere il reclutamento degli Insegnanti, la stabilizzazione dei precari e l’accesso a percorsi abilitanti speciali (PAS) per lavorare nelle scuole secondarie pubbliche.

Andando, poi, più nel particolare, 2 concorsi sono stati voluti per la copertura di circa 50mila posti di lavoro nella Scuola secondaria. E’ un concorso straordinario e abilitante, i cui destinatari sono coloro che hanno maturato 3 anni di insegnamento, che porterà a 24mila assunzioni. Mentre, il secondo concorso è di tipo ordinario per i laureati, e prevede altri 24mila inserimenti.

Ma non è finita qui, perché ai due bandi verranno attivati anche i c.d. PAS, ovvero percorsi per conseguire l’abilitazione all’insegnamento, rivolti a chi ha già lavorato per almeno 3 anni in una scuola.
Il Miur ed i sindacati non si sono fermati qui, ma sono giunti anche ad un altro accordo: ci saranno delle assunzioni che saranno effettuate grazie ad un bando di concorso ordinario per lavorare nelle scuole d’infanzia e primarie, che porterà all’assunzione di altre 17mila persone. Facendo i giusti calcoli, si arriverebbe a quasi 70mila posti di lavoro nella scuola che saranno coperti nei prossimi mesi grazie alle procedure concorsuali.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.