Concorso a tempo indeterminato: ecco dove e come candidarsi

Concorso per il reclutamento di 10 amministrativi gestionale settore didattica presso l’Università di Bologna. Ecco come presentare domanda di selezione.

L’Università di Bologna ha pubblicato un bando di concorso, per esame, a tempo indeterminato per il reclutamento di personale da inserire nell’area amministrativa gestionale settore didattica dell’Ateneo. Vediamo quali sono i requisiti e le modalità di partecipazione al concorso.

Concorso Università di Bologna: requisiti

L’Università di Bologna ha indetto un concorso per 10 posti per area amministrativa gestionale per le attività di supporto agli studenti nella redazione del curriculum formativo, della programmazione didattica, orientamento in ingresso ed in uscita. Sui posti messi a concorso 4 sono riservati ai volontari delle forze armate.

Possono partecipare al concorso i candidati in possesso dei requisiti seguenti:

1)laurea vecchio ordinamento, triennale, specialistica o magistrale;

2)conoscenza della lingua inglese, scritta e parlata;

3)conoscenza dei principali applicativi Office, posta elettronica e Internet;

4)competenze digitali per la pubblica amministrazione (Sylabus);

5)requisiti generali indicati in questo articolo.

La sede di lavoro sarà Bologna, ma l’amministrazione potrà utilizzare la graduatoria finale per assunzioni di personale, anche temporaneo, per le sedi di Cesena, Forlì, Rimini e Ravenna.

Infine, i candidati saranno ammessi con riserva e i candidati esclusi riceveranno una comunicazione diretta.

Come presentare la domanda

La domanda di ammissione al concorso dovrà essere inviata, entro le ore 13 del 9 luglio 2020, esclusivamente in modalità telematica tramite piattaforma Pica (Piattaforma integrata concorsi atenei) disponibile alla pagina https://pica.cineca.it/unibo/Rif-3180-05062020.

La data di presentazione della domanda sarà certificata dal sistema informatico mediante una ricevuta inviata automaticamente via email al candidato. Inoltre, entro la data di scadenza dovranno essere inviati, in formato digitale, gli allegati previsti dal bando, tra questi anche la ricevuta del versamento del contributo della tassa di concorso pari a 10 euro. Comunque sia, per conoscere le modalità di compilazione e invio della domanda leggere le Istruzioni tecniche Pica e il bando di concorso.

Prove concorsuali

In caso di un numero elevato di domande, l’amministrazione ha la facoltà di effettuare una prova preselettiva. Tale prova consisterà in un questionario a risposta multipla su conoscenze del contesto universitario, della lingua inglese e delle mansioni proprie del profilo messo a concorso.

Inoltre, nonostante nel bando sia dichiarato che le prove saranno svolte in modalità telematica e in videoconferenza, in realtà sul sito è presente una comunicazione che afferma che tutte le prove d’esame saranno svolte in presenza. Queste sono due, scritta e orale, e serviranno a verificare le capacità professionali, tecniche e le attitudini del candidato allo svolgimento delle attività proprie del profilo messo a concorso.

Infine, il 21 luglio 2020 sul sito dell’Ateneo alla pagina Concorsi ed esami saranno confermate le date della prova preselettiva e scritta, rispettivamente il 24 luglio e il 29 luglio, e la sede e l’ora, nonché l’eventuale rinvio.

Per ulteriori informazioni su questo concorso, si rimanda alla lettura del bando integrale.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp